Benvenuto, Ospite
La Medicina Ortomolecolare è una pratica terapeutica che si basa sull'introduzione della quantità ideale di nutrimenti nella dieta che mira a perseguire il livello di salute ottimale attraverso il riequilibrio dell'assetto biochimico.

ARGOMENTO: Troppi sintomi che mi debilitano

Troppi sintomi che mi debilitano 03/04/2018 11:08 #58663

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 203
  • Ringraziamenti ricevuti 120
Outatime ha scritto:
BadLinhat ha scritto:
Il corpo umano utilizza il carburante che ha a disposizione per funzionare

Anch'io considero la dieta chetogenica come una dieta transitoria, ma mi risulta essere molto utile anche per la cura di diverse patologie:

Esatto, anche in caso di digiuno prolungato il sistema nervoso si adatta ad utilizzare corpi chetonici come fonte di energia, ma come questo non può durante ad oltranza, anche la dieta chetogenica non può diventare uno stile di vita.

Se pensi che nei diabetici, i corpi chetonici possono arrivare a sostituire il metabolismo del glucosio, con il rischio di una chetoacidosi diabetica, capisci subito che c'è qualcosa che non va in queste diete.

Come ti ho già scritto sopra anch'io non considero una dieta chetogenica adatta ad un uso prolungato, ciononostante apporta molti benefici (vedi i precedenti link che ti ho postato).

La chetoacidosi diabetica è diversa dalla chetosi che si ottiene tramite una dieta (negli individui sani ovviamente).
Per quanto riguarda il diabete, intanto dipende se di tipo 1 o 2.
Comunque una dieta chetogenica può dare benefici anche a chi ha il diabete:

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1325029/

www.healthline.com/health/type-2-diabetes-ketogenic-diet
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

Troppi sintomi che mi debilitano 06/04/2018 17:42 #58703

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Marco R. ha scritto:
Troppa Vitamina A? 5000 UI sarebbe troppa Vitamina A?! :blink:

In base a cosa sostieni che 2'000 UI di vitamina D siano troppe?? :blink:

Forse il vero equivoco è che non si ha presente dove si sta scrivendo... ovvero su un forum di integrazione prevalentemente ortomolecolare.

Le mie affermazioni sono state fatte riguardo il Two-Per-Day, un multivitaminico/multiminerale destinato potenzialmente a tutti, per essere assunto 7 giorni su 7, 12 mesi all'anno.
Un prodotto di questo tipo non può essere concepito per colmare forti carenze, ma per fornire un'integrazione di base, ossia i micronutrienti fondamentali per evitare di andare incontro a carenze.
In base poi all'individualità biochimica, ognuno dovrà aumentare i dosaggi a seconda delle sue esigenze specifiche.

Per questo dico che 5000 U.I. di vitamina A e 2000 U.I. di vitamina D al giorno in un multivitaminico/multiminerale sono troppe.

La vitamina A del Two-Per-Day è in parte (non è dichiarata la percentuale) retinolo acetato. Se fosse anche solo il 30-40% del totale, sinceramente non me la sentirei di consigliare questo prodotto in gravidanza, a meno che la donna escluda dall'alimentazione carne e pesce, altre fonti di retinolo.

Se invece quelle 5000 U.I. fossero solo di beta-carotene non sarebbero troppe, sarebbero semplicemente inutili. Se con 50gr di carote se ne assumono (in teoria) 5500 U.I., non vedo perchè ne dovrei prendere 5000 aggiuntive con un multivitaminico. Se voglio farmi 20.000 U.I. di beta-carotene al giorno solo nel mesi estivi me le faccio senza problemi, ma come integrazione a parte. In un multivitaminico per me ha più senso un dosaggio base tra le 2500 e le 3500 UI, 80% beta-carotene e 20% retinolo.

Per quanto riguarda la vitamina D stesso discorso, ci sono persone che di 2000 U.I. in estate non se ne fanno niente, perchè si espongono al sole tutti i giorni...per quale motivo devono per forza assumerele se usano il Two-Per-Day?

So che una persona con livelli di vit. D sotto i 20 ng/ml a novembre, dovrà prendere ben oltre le 2000 U.I. al giorno contenute nel Two-Per-Day, per tutto l'inverno, ma come integrazione a parte. Trovo quindi molto più sensato mettere una dose di mantenimento in un multivitaminico che vada da un minimo di 400 a un massimo di 1000 U.I di vit.D.

Lo so che è una dose bassa, ma sto parlando di un supplemento alla produzione endogena estiva di ormone D in persone SANE che si espongono al sole tutti i giorni (con criterio)....se poi uno non vuole o non può esporsi al sole prenderà megadosi anche in estate, ma ancora una volta ripeto che devono essere prese a parte.

Marco R. ha scritto:
Vitamina C sotto forma di Ascorbato di Calcio: lo hai detto tu stesso, quantità irrisorie nel TPD, non porteranno MAI a calcoli renali.. paradossalmente c'è più pericolo di calcolosi renale (in chi è predisposto) e mangia molti spinaci (che contengono ossalati) o formaggi, che non mi starei certo a preoccupare dell'ascorbato di calcio in dose ridicola del TPD.

Nei porcellini d'india dosi da 10 mg/100 gr di peso corporeo di acido ascorbico + carbonato di calcio + cibi contenenti ossalati, hanno aumentato l'urolitiasi urinaria: www.researchgate.net/publication/1505186...n_experimental_study

Se pensi che le dosi ridicole di ascorbato di calcio del Two-Per-Day non facciano nulla, consiglialo pure a chi ha avuto calcoli renali.
Io francamente non mi prendo questa responsabilità, e consiglio solo acido ascorbico a chi ha tendenza all'urolitiasi, che invece è completamente sicuro.

Marco R. ha scritto:
Troppo manganese: fino a 2 mg al giorno dormi sonni tranquilli. Se fosse stato più di 2 mg/di allora si poteva sospettare un potenziale (ma non dimostrabile) eccesso.

Mi sai dire qual'è il livello di manganese atmosferico e idrico a cui sei sottoposto nella città in cui vivi?

La tossicità di un eccesso di manganese non solo è stata dimostrata, ma secondo quanto riferito da Abram Hoffer nel libro "Come curari i disturbi di attenzione e comportamento dei bambini":
E’ stata definita una correlazione tra comportamento criminale e livelli di manganese nell’ambiente. In 200 contee degli Stati Uniti, senza un eccesso di manganese nell’aria, il tasso di criminalità era di 200 criminali ogni 100.000 persone, mentre in 13 contee con alti livelli di manganese nell’ambiente, i tassi erano 6 volti più elevati.

Se sulla base di questo vuoi comunque consigliare 2 mg al giorno di manganese a chiunque fai pure, io francamente non mi prendo questa responsabilità.

Marco R. ha scritto:
Sbagliato.. il Two Per Day ha entrambi.. la B6 è presente sia come piridossina HCL che come piridossal-5-fosfato.

Percentuali?

Marco R. ha scritto:
Un eccesso di Magnesio, oltre a dare sintomi intestinali, può essere pericoloso!

Quali sarebbero questi pericoli per le assunzioni orali di magnesio?

a meno che non te lo fai in vena, ti verrebbe prima la diarrea, ecco perchè non ha senso cercare la T.I. con l'ascorbato di magnesio.
In ogni caso a Goody io ho consigliato massimo 4 assunzioni giornaliere da 2, massimo 2,5 gr. a dose. Con l'intestino irritabile la tolleranza verso il magnesio è inferiore.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 06/04/2018 18:29 #58704

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
miciofelix ha scritto:
non so se anche tu Outatime hai mai fatto le analisi di D per dire che 2.000 bastino a superare la carenza
Micio io non ho mai detto che 2000 U.I. bastano a superare la carenza di ormone D dato che tutto dipende dall'individualità biochimica :dry:
ho solo detto che sono troppi in un multivitaminico come il Two-Per-Day che te lo puoi prendere anche tutto l'anno, e in estate io preferisco cercare di far funzionare la mia produzione endogena di ormone D prima che salti a livello genetico come fu purtroppo per l'acido ascorbico ;)

Comunque sì ho fatto le analisi di vitamina D3 (25-OH) nel 2013/2014:

11 novembre 2013: 11,95 ng/ml
27 marzo 2014: 66,94 ng/ml

Per raggiungere il livello di marzo, che considero buono, ho usato il sistema indicato dal dott. Soram Khalsa (che poi riprende esattamente il metodo del dott. Michael Holick) per i pazienti sotto ai 20 ng/ml di ormone D nel sangue: 50.000 U.I. alla settimana (non al giorno, alla settimana) per 8 settimane. Poi 2000 U.I. al giorno, fino a fine marzo.

Le 50.000 U.I. a settimana le ho preso solo perchè ero in carenza quasi grave di D, per cui le consiglio solo a chi fa le analisi del sangue.

Comunque secondo Holick, 1000 U.I. al giorno per 3 o 4 mesi aumentano i livelli di ormone D di circa 10 ng/ml (secondo me dipende però dal valore di partenza), il che può dare un'indicazione di massima sull'impatto di un'integrazione di vitamina D.

Kito ha scritto:
se succede che con la melatonina la pineale va a riposo, se succede con la tiroide che con gli ormoni sintetici si spegne, perché non dovrebbe succedere anche con l' ormone D ?

Se assumi megadosi di vitamina D anche in estate, la pelle inizierà a decomporre la D prodotta con il sole per evitare tossicità, una volta raggiunte le 20.000 U.I. al giorno (il che avviene anche senza integrazione).
Non so se il meccanismo di produzione vada effettivamente a riposo o se le megadosi estive facciano solo fare alla pelle un'inutile fatica nel produrre il precursore per poi smaltirlo evitando un eccesso di D :dry:
Kito ha scritto:
"c' era un signore che stava bene, andò dal dottore perché voleva star meglio ed è morto".

Voto 11 a nonna Carmela per la sua saggezza Ippocratica ;)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Troppi sintomi che mi debilitano 06/04/2018 18:49 #58705

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
BadLinhat ha scritto:
La chetoacidosi diabetica è diversa dalla chetosi che si ottiene tramite una dieta (negli individui sani ovviamente).

Si, ma solo nel fatto che l'individuo sano sceglie volontariamente con la dieta di aumentare il livello di chetoni nel corpo (e volontariamente può anche smettere evitando la chetoacidosi) ;)

BadLinhat ha scritto:
Comunque una dieta chetogenica può dare benefici anche a chi ha il diabete:

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1325029/

www.healthline.com/health/type-2-diabetes-ketogenic-diet

Se fatta sotto stretto controllo medico (per verificare tutti i parametri ematici, soprattutto il livello di chetoni nel sangue) sono d'accordo, mentre come sistema "home made" può essere pericoloso (lo specifico per chi legge)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 06/04/2018 18:57 #58706

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Goody ha scritto:
Confermo comunque che con 10grammi di AA + 2,2grammi di CML, l'intestino ha smesso di borbottare.

A questo punto? Come mi consigliate di muovermi?

Proverei tenendo quel dosaggio di vit.C, suddiviso in 4 assunzioni, + le 2 compresse giornaliere del Two-Per-Day, per quanto non mi faccia impazzire come multivitaminico in questo momento penso che sia per te l'alternativa migliore per non spendere tanto ;)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 06/04/2018 23:36 #58709

  • Mimma
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 128
  • Ringraziamenti ricevuti 22
Outatime ha scritto:


Proverei tenendo quel dosaggio di vit.C, suddiviso in 4 assunzioni, + le 2 compresse giornaliere del Two-Per-Day, per quanto non mi faccia impazzire come multivitaminico in questo momento penso che sia per te l'alternativa migliore per non spendere tanto ;)


E quale multivitaminico consiglieresti?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 07/04/2018 00:52 #58711

  • Midiclò
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 486
  • Ringraziamenti ricevuti 183
Scusate mi intrometto nella discussione.
Dopo 2 anni di Two per Day (con il quale mi trovo bene, ma mio moroso no, gli torna su il sapore e sembra non digerire qualcosa del contenuto) voglio valutare altri multi.
Ho appena ordinato quello della Supersmart:
www.supersmart.com/article.pl?id=0745

Piuttosto caro, rispetto a quello della Life Ext., ha qualcosa in più e qualcosa in meno, vedremo... vi farò sapere come mi trovo.
Ultima modifica: 07/04/2018 00:55 da Midiclò.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Troppi sintomi che mi debilitano 07/04/2018 01:06 #58712

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3877
  • Ringraziamenti ricevuti 679
Midiclò ha scritto:
Scusate mi intrometto nella discussione.
Dopo 2 anni di Two per Day (con il quale mi trovo bene, ma mio moroso no, gli torna su il sapore e sembra non digerire qualcosa del contenuto) voglio valutare altri multi.
Ho appena ordinato quello della Supersmart:
www.supersmart.com/article.pl?id=0745

Piuttosto caro, rispetto a quello della Life Ext., ha qualcosa in più e qualcosa in meno, vedremo... vi farò sapere come mi trovo.
Per esempio per mè sono superflui c, b3, d3, k e magnesio dato che li prendo separati. Il resto mi sembrano dosi ridicole anche poi il prezzo poco conveniente ;)
Rimango legato al Two per day per adesso
Ma il tuo moroso la prende dopo mangiato o a stomaco vuoto?
La fa la pipi dorata?, forse non digerisce la la riboflavina
Ultima modifica: 07/04/2018 01:13 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 07/04/2018 01:16 #58713

  • Midiclò
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 486
  • Ringraziamenti ricevuti 183
Gli torna su il gusto sempre e comunque, sia assumendolo a stomaco pieno che a stomaco vuoto.
Sì la "pipì dorata" c'è... sarebbe un problema se non fosse così?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 07/04/2018 01:18 #58714

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3877
  • Ringraziamenti ricevuti 679
Midiclò ha scritto:
Gli torna su il gusto sempre e comunque, sia assumendolo a stomaco pieno che a stomaco vuoto.
Sì la "pipì dorata" c'è... sarebbe un problema se non fosse così?
Non credo, era una mia curiosità. Penso che se non la fa dorata forse il corpo la assimila tutta, al contrario se non gli serve la espelle.
Ultima modifica: 07/04/2018 01:19 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 07/04/2018 17:43 #58722

  • Marco R.
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 437
  • Ringraziamenti ricevuti 438
Outatime ha scritto:
Le mie affermazioni sono state fatte riguardo il Two-Per-Day, un multivitaminico/multiminerale destinato potenzialmente a tutti, per essere assunto 7 giorni su 7, 12 mesi all'anno.
Un prodotto di questo tipo non può essere concepito per colmare forti carenze, ma per fornire un'integrazione di base, ossia i micronutrienti fondamentali per evitare di andare incontro a carenze.
In base poi all'individualità biochimica, ognuno dovrà aumentare i dosaggi a seconda delle sue esigenze specifiche.
Per questo dico che 5000 U.I. di vitamina A e 2000 U.I. di vitamina D al giorno in un multivitaminico/multiminerale sono troppe.
La vitamina A del Two-Per-Day è in parte (non è dichiarata la percentuale) retinolo acetato. Se fosse anche solo il 30-40% del totale, sinceramente non me la sentirei di consigliare questo prodotto in gravidanza, a meno che la donna escluda dall'alimentazione carne e pesce, altre fonti di retinolo.

Veramente la vitamina A presente nel "Two Per Day" è beta-carotene acetato... il retinolo acetato non viene riportato da nessuna parte: www.lifeextensioneurope.it/two-per-day-c...sules-life-extension

Se invece quelle 5000 U.I. fossero solo di beta-carotene non sarebbero troppe, sarebbero semplicemente inutili. Se con 50gr di carote se ne assumono (in teoria) 5500 U.I., non vedo perchè ne dovrei prendere 5000 aggiuntive con un multivitaminico. Se voglio farmi 20.000 U.I. di beta-carotene al giorno solo nel mesi estivi me le faccio senza problemi, ma come integrazione a parte. In un multivitaminico per me ha più senso un dosaggio base tra le 2500 e le 3500 UI, 80% beta-carotene e 20% retinolo.

Perchè "prendere 5000 UI aggiuntive da un multivitaminico"?? Semplicemente perchè stiamo parlando di un multivitaminico... e in un multi ci deve essere tutto lo spettro vitaminico.
Non avrebbero dovuto inserire nessuna forma di vitamina A perchè tanto si integra a parte?! :huh: ...

LifeExtension ha pensato bene di introdurre uno dei precursori della vitamina A, appunto il betacortene perchè è il più comune, e il corpo lo utilizza a seconda del fabbisogno individuale trasformandolo nella quantità necessaria. Poi è ovvio che è una base (come in tutti i multi del resto).

Il tuo ragionamento proprio non l'ho capito :? : secondo te ha più senso un dosaggio base tra le 2'500 UI e 3'500 UI e 5'000 UI sarebbero inutili? Ma se metti a disposizione il precursore, ci penserà l'organismo a convertire il precursore betacorotene in forma retinolo attiva a seconda della necessità. E' una scelta comprensibile quella della Lef, cioè ha un senso logico, anche se non la condividi.

Per quanto riguarda la vitamina D stesso discorso, ci sono persone che di 2000 U.I. in estate non se ne fanno niente, perchè si espongono al sole tutti i giorni...per quale motivo devono per forza assumerele se usano il Two-Per-Day?
So che una persona con livelli di vit. D sotto i 20 ng/ml a novembre, dovrà prendere ben oltre le 2000 U.I. al giorno contenute nel Two-Per-Day, per tutto l'inverno, ma come integrazione a parte. Trovo quindi molto più sensato mettere una dose di mantenimento in un multivitaminico che vada da un minimo di 400 a un massimo di 1000 U.I di vit.D.
Lo so che è una dose bassa, ma sto parlando di un supplemento alla produzione endogena estiva di ormone D in persone SANE che si espongono al sole tutti i giorni (con criterio)....se poi uno non vuole o non può esporsi al sole prenderà megadosi anche in estate, ma ancora una volta ripeto che devono essere prese a parte.

Ma è logico che un multivitaminico è la base di partenza, e poi si dovrà integrare a parte le altre vitamine... ma partire da un multi con dosi generose è un valore aggiunto, non certo una pecca. Oltretutto vitamine nella forma biodisponibile (vedi ad esempio il Folato nella forma L-5-metiltetraidrofolato calcium salt).

Che utilità avrebbe inserire la dose da te indicata (400 UI - 1000 UI )... seguendo il tuo ragionamento sarebbe più inutile ancora no??

Nei porcellini d'india dosi da 10 mg/100 gr di peso corporeo di acido ascorbico + carbonato di calcio + cibi contenenti ossalati, hanno aumentato l'urolitiasi urinaria: www.researchgate.net/publication/1505186...n_experimental_study
Se pensi che le dosi ridicole di ascorbato di calcio del Two-Per-Day non facciano nulla, consiglialo pure a chi ha avuto calcoli renali.
Io francamente non mi prendo questa responsabilità, e consiglio solo acido ascorbico a chi ha tendenza all'urolitiasi, che invece è completamente sicuro.

Qui abbiamo probabilmente due visioni diverse sul ruolo del Calcio. Innanzitutto non siamo porcellini d'india (per sfortuna o per fortuna..fai tu), e in secondo luogo la causa primaria dei calcoli renali non è certo la dose R-I-D-I-C-O-L-A di calcio alimentare.. posto che si abbia una dieta corretta senza eccessi. Questo è l'approccio arretrato della Medicina Ufficiale, indietro di secoli.. che invece di considerare il problema nel suo insieme e cercare le cause, continua imperterrita a considerare il corpo a comparti.. come se fosse una macchina. Ma quando si sveglieranno? Si pensa ancora che il Calcio alimentare sia il male...quando invece è un minerale importantissimo e necessario. Riporto di seguito alcuni studi:

"Schweiz Med Wochenschr 1994 25 giugno; 124 (25): 1122-8. [Ipercalcemia] Schmid C. L'ipercalcemia grave è principalmente causata da concentrazioni di composti inopportunamente elevati che promuovono il riassorbimento osseo, in particolare PTH, PTHrP o 1,25 (OH) 2D3. Le principali conseguenze sono compromissione del sistema nervoso centrale e della funzionalità renale (poliuria/disidratazione); quest'ultimo, a sua volta, aggrava l'ipercalcemia attraverso una ridotta assunzione di liquidi, mobilità e clearance renale del calcio."

Non bisogna guardare solo l'introito di Calcio, ma una serie di altri fattori sono da considerare perchè fanno parte e strettamente legati al Metabolismo del Calcio. Non si può ridurre il discorso al solo minerale Calcio.

Mai letto il "Paradosso del Calcio"? Lo trovi in rete in PDF, di recente è stato tradotto anche in italiano: www.macrolibrarsi.it/libri/__la-vitamina...e-100-anni-libro.php Lettura consigliata.

Chi è soggetto a calcolosi dovrebbe piuttosto stare molto attento alla vitamina D non controbilanciata dalla vitamina K, più che alla quantità (ripeto innocua) del Calcio ascorbato presente nel TPD (una delle diverse forme tra l'altro, nemmeno la principale). Le vitamine K, E e A sono importanti per regolare il metabolismo del calcio.. Carenza di magnesio e carenza di calcio hanno alcuni sintomi simili (come i crampi), ma il magnesio è antagonista del calcio in molti sistemi.

In un altro testo ancora.."Lascia il diritto di stare in forma", Adelle Davis, Signet, 1970. A pagina 171-172, si legge: è estremamente importante rendersi conto che i depositi di calcio nei tessuti molli peggiorano quando la dieta è a basso contenuto di calcio. Le persone che soffrono di artrite, borsite, sclerodermia, indurimento delle arterie e qualsiasi anormalità in cui i depositi di calcio possono causare dolore, spesso hanno paura di mangiare cibi ricchi di calcio. In realtà non potranno mai migliorare fino a quando la loro assunzione di calcio e magnesio non saranno adeguate. Non di rado i medici dicono alle persone con calcoli renali di evitare tutto il latte, causando così la formazione di calcoli ancora più rapidamente. Tali depositi di calcio possono anche verificarsi quando la vitamina E è carente. Dopo un intervento a cuore aperto, quando sia il magnesio che la vitamina E sono drasticamente necessari e potrebbero essere facilmente somministrati, la calcificazione dei muscoli cardiaci diventa spesso così grave che può causare la morte in pochi giorni".

Il discorso sul Calcio è quindi molto più complicato di quel che si pensa.. e potremmo andare avanti ancora per pagine e pagine, senza andare a incriminare il calcio (ricordiamolo "ridicolo", si sa mai che ce lo dimentichiamo, "repetita iuvant") del TPD.

Alcune persone che conoscono il coinvolgimento del calcio nell'invecchiamento, lo stress e la degenerazione suggeriscono di seguire una dieta a basso contenuto di calcio, ma dal momento che tutti noi abbiamo un apparato osseo che ci sostiene, la restrizione dietetica del calcio non può proteggere le nostre cellule e, di fatto, intensifica il processo di calcificazione dei tessuti molli. Le statistiche di diversi paesi hanno chiaramente dimostrato che il tasso di mortalità (specialmente da cardiopatia arteriosclerotica, ma anche da altre malattie, incluso il cancro) è inferiore alla media nelle regioni con acqua dura, che spesso contiene una quantità molto grande di calcio o magnesio!
Molti studi hanno dimostrato che il calcio dietetico (o vitamina D, che aumenta l'assorbimento del calcio) può avere effetti antiinfiammatori molto importanti. La Fonte di quello che sto sostenendo? Eccola: "Sci Total Environ 1986 Oct; 54: 207-16. Qualità chimiche dell'acqua che contribuiscono alla salute umana in modo positivo. Hopps HC, Feder GL. Le sostanze chimiche presenti nell'acqua che danno un contributo positivo alla salute umana agiscono principalmente in due modi: (i) nutrizionalmente, fornendo macro e micro elementi essenziali che la dieta (esclusa l'acqua) potrebbe non fornire in quantità adeguate (ad esempio, Mg, I e Zn); e (ii) fornendo macro e micro elementi che inibiscono l'assorbimento e/o gli effetti di elementi tossici come Hg, Pb e Cd. In questo contesto, verrà discussa la relazione inversa tra acqua dura e malattie cardiovascolari. Verranno presentati dati specifici relativi alla durezza e al contenuto di Mg e Ca di acque potabili in specifiche regioni geografiche degli Stati Uniti. Questi dati mostrano una forte correlazione positiva tra basso contenuto di Mg e minore longevità e tra alto contenuto di Ca e Mg e aumento della longevità. Nelle regioni considerate, l'aumento della longevità è strettamente correlato alla diminuzione della mortalità cardiovascolare e alla diminuzione della longevità con aumento della mortalità cardiovascolare."

Il Calcio tanto demonizzato dalla classe medica (e invece importantissimo nella dieta..) pare abbia alle spalle un'importante letteratura:

Am J Hypertens 1994 Dec; 7 (12): 1052-7. Il calcio dietetico riduce la pressione sanguigna, l'ormone paratiroideo e le risposte del calcio citosolico piastrinico nei ratti spontaneamente ipertesi. Rao RM, Yan Y, Wu Y.

"J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo) 1985 Dec; 31 Suppl: S15-9. Invecchiamento e calcio come fattore ambientale. La carenza di calcio di Fujita T è una costante minaccia per gli animali che vivono sulla terra, compresi i mammiferi. Gli esseri umani che godono di una longevità eccezionale sulla terra sono particolarmente sensibili alla carenza di calcio nella vecchiaia. Basso apporto di calcio e vitamina D, breve esposizione solare, diminuzione dell'assorbimento intestinale e diminuzione della funzionalità renale con insufficiente biosintesi di 1,25 (OH) 2 vitamina D contribuiscono alla carenza di calcio, iperparatiroidismo secondario, perdita ossea e, eventualmente, passaggio di calcio dall'osso a tessuto molle, e dal compartimento extracellulare a quello intracellulare, smorzando il netto divario di concentrazione tra questi compartimenti. Le conseguenze della carenza di calcio potrebbero quindi includere non solo l'osteoporosi, ma anche l'arteriosclerosi e l'ipertensione dovuta all'aumento di calcio nella parete vascolare,sclerosi laterale amiotrofica e demenza senile a causa della deposizione di calcio nel sistema nervoso centrale e una diminuzione della funzione cellulare, a causa del blunt della differenza nel calcio extracellulare-intracellulare, che porta al diabete mellito, alla deficienza immunitaria e ad altri problemi."

E ancora..: "Contrib Nephrol 1991; 90: 206-11. Calcio, paratiroidi e invecchiamento. Il calcio Fujita T è unico nella sua distribuzione in organismi viventi con un tessuto estremamente duro e morbido e un gradiente di concentrazione extra-intracellulare. La carenza di calcio attraverso la stimolazione della secrezione dell'ormone paratiroideo tende a attenuare tale differenza aumentando paradossalmente la concentrazione di calcio nei tessuti molli e nel compartimento intracellulare. Poiché l'invecchiamento è associato con l'aggravarsi progressivo della carenza di calcio, tale arrossamento progredisce anche con l'invecchiamento. La disfunzione, il danno e la morte delle cellule che si verificano in tutte le malattie è sempre associato a un blunting delle componenti extra e intracellulari del calcio. Il supplemento di calcio specialmente con calcio assorbibile attivo altamente disponibile biologicamente, era associato con la soppressione della secrezione di ormone paratiroideo e la normalizzazione di una tale attenuazione della distribuzione intercompartimentale di esempi di calcio nell'ipertensione e nel diabete mellito con evidente miglioramento delle manifestazioni cliniche e test di laboratorio."

Un'altra fonte importante relativa al Calcio: Fortschr Med 1985, 28 marzo; 103 (12): 328-30. [Effetto antiallergico del calcio orale. Uno studio clinico-sperimentale] [Articolo in tedesco] Haas PJ. Esperimento casuale controllato.

"Am J Med 1987 26 gennaio; 82 (1B): 27-33. Il paradosso del calcio dell'ipertensione essenziale. McCarron DA, Morris CD, Bukoski R. Tre osservazioni disparate - che il calcio media la contrazione vascolare della muscolatura liscia, che i bloccanti dei canali del calcio abbassano la pressione sanguigna, e che l'aumento dell'assunzione di calcio nella dieta può anche migliorare l'ipertensione - costituiscono in qualche modo un paradosso. Questa evidenza e la paradossale efficacia terapeutica di calcio antagonisti e calcio dietetico supplementare possono essere integrati in un singolo costrutto teorico."

"Am J Hypertens 1999 Dec; 12 (12 Pt 1-2): 1217-24. Modifica del calcio intracellulare e della renina plasmatica da calcio alimentare negli uomini. Petrov V, Lijnen P. I nostri dati mostrano che l'aumento di PARA [attività renina plasmatica] osservato negli uomini durante l'integrazione orale di calcio è accompagnato da una riduzione della concentrazione intracellulare totale di Ca2+ nelle piastrine e negli eritrociti e da una diminuzione nel plasma della concentrazione di paratormone intatto e 1,25-diidrossivitamina D3."

E si potrebbe continuare... basta con questa guerra al Calcio, piuttosto possiamo muovere una critica al "calcio giocato", agli stipendi dei calciatori, ma è un'altra cosa. :lol:

Per concludere io non consiglio un bel niente, per quello dovrebbero esserci i medici (?!?!?) preposti a prendersi cura del paziente... ahimè, povero Ippocrate, si rigirerebbe nella tomba se potesse. Si parte sempre dal presupposto che chi integra si deve tenere controllato, gli esami del sangue servono a quello [25-(OH)-D; PTH; calcemia, calciuria, ecc..], sempre sotto controllo medico.

Mi sai dire qual'è il livello di manganese atmosferico e idrico a cui sei sottoposto nella città in cui vivi?
La tossicità di un eccesso di manganese non solo è stata dimostrata, ma secondo quanto riferito da Abram Hoffer nel libro "Come curari i disturbi di attenzione e comportamento dei bambini":
E’ stata definita una correlazione tra comportamento criminale e livelli di manganese nell’ambiente. In 200 contee degli Stati Uniti, senza un eccesso di manganese nell’aria, il tasso di criminalità era di 200 criminali ogni 100.000 persone, mentre in 13 contee con alti livelli di manganese nell’ambiente, i tassi erano 6 volti più elevati.

Per il livello di Manganese in atmosfera no, non te lo so dire.. non sono Giuliacci e non ho centraline di rilevazione particolato e inquinanti.. ci si potrebbe attrezzare però. :P

Se sulla base di questo vuoi comunque consigliare 2 mg al giorno di manganese a chiunque fai pure, io francamente non mi prendo questa responsabilità.

Ancora? Io non consiglio niente a nessuno... solo a me stesso. Faccio presente che la maggiorparte dei multivitaminici contengono 2 mg di Manganese... che facciamo? Li bocciamo tutti e prendiamo il tuo? ..

Percentuali?

A cosa ti serve sapere le percentuali? Per ogni info puoi chiedere qua: www.lifeextensioneurope.it/contact

Telefono Italia: 800 793579
Trovi anche l'indirizzo e-mail sul sito.

Quali sarebbero questi pericoli per le assunzioni orali di magnesio?

a meno che non te lo fai in vena, ti verrebbe prima la diarrea, ecco perchè non ha senso cercare la T.I. con l'ascorbato di magnesio.
In ogni caso a Goody io ho consigliato massimo 4 assunzioni giornaliere da 2, massimo 2,5 gr. a dose. Con l'intestino irritabile la tolleranza verso il magnesio è inferiore.

Come è stato suggerito più volte da yagoo40 si dovrebbe cominciare solo con la vitamina C, e non fare un miscuglio col magnesio, altrimenti non se ne viene più a capo. Siamo d'accordo che la T.I. non sempre va rispettata (sono anche io dello stesso parere, in quanto parametro molto poco preciso e difficile da decifrare), però Goody ha chiaramente scritto che è arrivato a 3 grammi di Carbonato di Magnesio Leggero, facendo riferimento a presunta flatulenza e feci molli... e te credo ho aggiunto io. Con 3 grammi di CML si superano abbondantemente gli 800 mg. di Magnesio elementare..

Un sovradosaggio (e in questo caso si parla di sovradossaggio..) non si va incontro solo a diarrea o nausea.. ma possono subentrare anche disturbi più seri come difficoltà respiratorie, sbalzi di pressione, battito cardiaco irregolare.. dici niente? Insomma non parliamo di noccioline.

Teniamo presente che quando si parla di Magnesio (così come di qualsiasi altro elettrolita importante che entra in gioco in molte funzioni vitali), è bene che non sia nè in difetto, ma nemmeno in eccesso!

Midiclò ha scritto:
Sì la "pipì dorata" c'è... sarebbe un problema se non fosse così?

Il colore delle urine non è un problema, è dato dalla vitamina B2 (riboflavina) il cui eccesso viene espulso con le urine, perchè è una vitamina idrosolubile.
Se vuoi provare un altro multi, tutto organico, di alta qualità, io mi sono trovato bene col "The Synergy Company, Multi for Men, 120 Tablets": iherb.co/2wtcjjNz
Costa un pò, ma ti assicuro che è fenomenale. La qualità si paga.
P.S: guarda caso ha 2 mg di Manganese come il TPD. ;)
"Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo" [Ippocrate]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: yagoo40, Midiclò, Liuc33

Troppi sintomi che mi debilitano 07/04/2018 21:38 #58724

  • Kito
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 590
  • Ringraziamenti ricevuti 283
L' unico difetto del two per day (che Dio lo benedica), è che non c' è scritto sopra che se anche ne prendi 1, Life Extension non ti fa pagare una multa.

Se lo scrivessero, sono sicuro che sarebbe approvato da tutti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix, Outatime

Troppi sintomi che mi debilitano 08/04/2018 13:53 #58729

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2224
  • Ringraziamenti ricevuti 1078
io infatti prendo 1 sola cp giornaliera di two per day, per il resto preferisco integrare a parte in maniera più mirata per ogni singola sostanza, anche considerato che per alcune vitamine e/o minerali i dosaggi sono appunto già discreti se non altini prendendone anche solo 1 al giorno....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Outatime

Troppi sintomi che mi debilitano 09/04/2018 14:08 #58737

  • Mimma
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 128
  • Ringraziamenti ricevuti 22
X Marco R.

Non hai avuto problemi x l'ordine da iherb.co?

Vorrei provarlo anche io
Ultima modifica: 09/04/2018 14:09 da Mimma. Motivo: Completare la domanda
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 09/04/2018 17:06 #58740

  • Marco R.
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 437
  • Ringraziamenti ricevuti 438
Mimma ha scritto:
X Marco R.

Non hai avuto problemi x l'ordine da iherb.co?

Vorrei provarlo anche io

Il rischio dogana c'è sempre, ma basta esserne consapevoli. Ultimamente su diversi ordini fatti mi è andata bene, è arrivato tutto senza spese (e soprattutto attese) in circa 2 settimane. :)

Nel caso fermassero il pacco in dogana ti invieranno dei fogli da compilare e pagherai le spese aggiuntive. Ma puoi anche decidere di chiedere il rimborso senza ritirare il pacco.
"Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo" [Ippocrate]
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 09/04/2018 18:14 #58743

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 203
  • Ringraziamenti ricevuti 120
Outatime ha scritto:

Si, ma solo nel fatto che l'individuo sano sceglie volontariamente con la dieta di aumentare il livello di chetoni nel corpo (e volontariamente può anche smettere evitando la chetoacidosi) ;)

Se fatta sotto stretto controllo medico (per verificare tutti i parametri ematici, soprattutto il livello di chetoni nel sangue) sono d'accordo, mentre come sistema "home made" può essere pericoloso (lo specifico per chi legge)

Insisti sul fatto che una persona SANA può avere problemi da una dieta chetogenica (fatta con il corretto bilanciamento di grassi/proteine), ma non c'è evidenza:

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2129159/

Ci sono varie testimonianze su internet di persone che la seguono da anni senza problemi:

myzerocarblife.jamesdhogan.com/wp/2015/0...s-to-my-cholesterol/
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 10/04/2018 18:55 #58755

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Marco R. ha scritto:
Veramente la vitamina A presente nel "Two Per Day" è beta-carotene acetato... il retinolo acetato non viene riportato da nessuna parte

Se leggi bene c'è una virgola dopo beta-carotene: "Vitamin A (as beta-carotene, acetate)"

non mi risulta che esista il beta-carotene acetato ;)

Marco R. ha scritto:
Il tuo ragionamento proprio non l'ho capito :? : secondo te ha più senso un dosaggio base tra le 2'500 UI e 3'500 UI e 5'000 UI sarebbero inutili? Ma se metti a disposizione il precursore, ci penserà l'organismo a convertire il precursore betacorotene in forma retinolo attiva a seconda della necessità. E' una scelta comprensibile quella della Lef, cioè ha un senso logico, anche se non la condividi.

Ho usato il termine sbagliato, 5000 UI di beta-carotene non sono inutili, sono superflui (in ogni caso il TPD non ha solo beta-carotene).

Se nell'arco di una giornata mangi frutta e verdura hai già assunto una buona dose di beta-carotene, quindi per me 2500 UI di questa sostanza in un multivitaminico bastano.
Anche io assumo beta-carotene extra nel periodo estivo, ma da quando mi sono create delle macchie arancione scuro sugli avambracci (sparite un paio di settimane dopo aver smesso l'integratore di beta-carotene), ho deciso di non assumere e di non consigliare questo carotenoide a dosi troppo elevate.

Marco R. ha scritto:
partire da un multi con dosi generose è un valore aggiunto, non certo una pecca.

Che utilità avrebbe inserire la dose da te indicata (400 UI - 1000 UI )... seguendo il tuo ragionamento sarebbe più inutile ancora no??

Dipende dalla sostanza e dalla dose. Se io in estate non voglio assumere 2000 UI al giorno di vitamina D è un problema :)

Marco R. ha scritto:
Oltretutto vitamine nella forma biodisponibile (vedi ad esempio il Folato nella forma L-5-metiltetraidrofolato calcium salt).

Infatti ho apprezzato il fatto che il TPD abbia alcune vitamine in forma biodisponibile (B9, B12 e in percentuale sconosciuta anche la B6).

Non lo considero certo un multivitaminico da evitare, ho solo messo in evidenza alcuni aspetti che non considero ottimali per un prodotto che potrebbe potenzialmente essere usato 12 mesi all'anno

Marco R. ha scritto:
Qui abbiamo probabilmente due visioni diverse sul ruolo del Calcio.

la causa primaria dei calcoli renali non è certo la dose R-I-D-I-C-O-L-A di calcio alimentare

Si pensa ancora che il Calcio alimentare sia il male...

Qui stiamo parlando di calcio assunto con un integratore, non calcio alimentare. L'ascorbato di calcio è l'unica forma di vitamina C sconsigliata dal dr. Thomas Levy per chi ha predisposizione a formare calcoli renali, e per questo ho messo in evidenza il problema.

Saranno anche dosi ridicole, ma visto che si può usare semplicemente acido ascorbico, molecola ampiamente sicura, io la preferisco in un multivitaminico.

Marco R. ha scritto:
la maggiorparte dei multivitaminici contengono 2 mg di Manganese... che facciamo? Li bocciamo tutti e prendiamo il tuo?

per me tra i 100 e i 250 microgrammi di manganese sono sufficienti, ognuno deve prendere il multivitaminico che ritiene migliore, non il mio ;)

Marco R. ha scritto:
A cosa ti serve sapere le percentuali?

Tutto il discorso è partito dal fatto che ho consigliato a Goody di assumere vitamina B6 come piridossale-5-fosfato e non come piridossina. Dato che mi hai fatto notare che nel TPD c'è il piridossale, ti ho chiesto anche le percentuali,.

Marco R. ha scritto:
possono subentrare anche disturbi più seri come difficoltà respiratorie, sbalzi di pressione, battito cardiaco irregolare.. dici niente? Insomma non parliamo di noccioline.

Fonte?
ammesso che se si tratta di sintomatologia legata all'assunzione orale di magnesio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 10/04/2018 19:10 #58757

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Mimma ha scritto:
E quale multivitaminico consiglieresti?

Un multivitaminico equilibrato in tutto non lo conosco, per questo sto cercando di realizzarne uno io a mio marchio. Soprattutto perchè la gran parte di quelli presenti sul mercato italiano costano molto e non ti danno granchè. Quelli prodotti all'estero invece sembra che facciano a gara per chi ti da più sostanze al prezzo inferiore :lol:

Al momento la soluzione adottata da micio, di prendere solo 1 compressa al giorno di Two Per Day mi sembra equilibrata, fermo restando che certe sostanze vanno integrate a parte a seconda dei periodi e delle esigenze personali :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Mimma, miciofelix

Troppi sintomi che mi debilitano 10/04/2018 19:29 #58758

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3877
  • Ringraziamenti ricevuti 679
Un multivitaminico equilibrato non esiste perchè ognuno deve crearsi il suo a secondo del terreno ;)
Uno puo inventarne uno che va bene solo per se stesso, e cosi ognuno cerca di trovare la sua giusta integrazione.
Il Two per Day mi sembra il meglio perchè è quello che è piu vicino alla integrazione di base per tutti della Medicina Ortomolecolare di cui qui si parla. Perciò Pauling , Mondini, Noi.. ecc :lol: ;)
Ultima modifica: 10/04/2018 19:30 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 10/04/2018 19:34 #58759

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
BadLinhat ha scritto:
Insisti sul fatto che una persona SANA può avere problemi da una dieta chetogenica (fatta con il corretto bilanciamento di grassi/proteine), ma non c'è evidenza:

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2129159/

Ci sono varie testimonianze su internet di persone che la seguono da anni senza problemi:

myzerocarblife.jamesdhogan.com/wp/2015/0...s-to-my-cholesterol/

Io ho solo detto che sconsiglio ad un diabetico di fare una dieta chetogenica "home made", per una persona sana la questione è diversa, ma per me rimane una dieta da seguire per un periodo di tempo limitato (da quanto hai scritto nei precedenti post mi pare sia d'accordo anche tu).
Non nego che ci possono essere dei benefici dal limitare fortemente i carboidrati, soprattutto se prima di cominciare una dieta di questo tipo ci si imbottiva di frumento moderno e di zucchero raffinato ;)

speriamo che ci siano presto dei centenari che hanno seguito queste diete very-low-carb tutta la vita, così almeno si potrà parlare di fatti reali e non di mode ;)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 10/04/2018 19:40 #58760

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
Liuc33 ha scritto:
Un multivitaminico equilibrato non esiste perchè ognuno deve crearsi il suo a secondo del terreno ;)

Il multivitaminico-multiminerale dovrebbe essere invece una base adatta a tutti (ovviamente ci cono sempre eccezioni da valutare caso per caso), poi si personalizza aggiungendo in base alla proprie esigenze (individualità biochimica), ma solo se e quando c'è bisogno.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 10/04/2018 19:43 #58761

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3877
  • Ringraziamenti ricevuti 679
Anchio sono daccordo, per esempio io lo fatto febbraio e marzo senza carboidrati , ma a fine marzo ho sentiti proprio l'esigenza di carboidrati e infatti ora ho ricominciato a mangiarne un po: pasta integrale e qualche tipo di pane. Di certo ora ne mangero meno di prima.
Ora mangio di tutto, quello che ho voglia. Chiaramente scartando le cose che hanno piu schifezze dentro e che ormai sappiamo tutti :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Outatime

Troppi sintomi che mi debilitano 12/04/2018 12:02 #58774

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 203
  • Ringraziamenti ricevuti 120
Outatime ha scritto:
Io ho solo detto che sconsiglio ad un diabetico di fare una dieta chetogenica "home made", per una persona sana la questione è diversa, ma per me rimane una dieta da seguire per un periodo di tempo limitato (da quanto hai scritto nei precedenti post mi pare sia d'accordo anche tu).
Non nego che ci possono essere dei benefici dal limitare fortemente i carboidrati, soprattutto se prima di cominciare una dieta di questo tipo ci si imbottiva di frumento moderno e di zucchero raffinato ;)

Sul diabetico concordo, infatti occorre essere certi di quello che si fa (anche l'insulina un diabetico la prende sotto controllo medico).
Io non preferisco la dieta chetogenica come stile di vita perchè le ricerche di Loren Cordain indicano che l'uomo paleolitico assumeve macronutrienti in queste percentuali:

19-35% Proteine
22-40% Carboidrati
28-47% Grassi

(fonte: libro "The Paleo Diet" di Loren Cordain)

Quindi considero "migliore" assumere dei carboidrati (in particolare per me che pratico sport di potenza).
Tuttavia, come evidenziato dagli articoli/ricerche che ho precedentemente linkato, non vedo problemi (ma anzi diversi benefici) nel seguire a lungo termine una chetogenica con una ricarica di carboidrati settimanale (o simile), sempre in persone sane.
Credo inoltre che sia più indicata una chetogenica nelle persone che conducono uno stile di vita fortemente sedentario, che non rispecchia quello per cui il nostro corpo è progettato.

Outatime ha scritto:
speriamo che ci siano presto dei centenari che hanno seguito queste diete very-low-carb tutta la vita, così almeno si potrà parlare di fatti reali e non di mode ;)

Piacerebbe anche a me, ma credo sia difficile fare valutazioni a lungo termine anche perchè la qualità del cibo e lo stile di vita, varia molto da un decennio all'altro.
Avevi parlato della dieta di Okinawa in un precedente post. Se hai seguito gli sviluppi saprai che oggi la longevità e la salute nella popolazione di Okinawa è sparita, perchè la qualità del cibo è cambiata ma anche lo stile di vita che si è "occidentalizzato".

Inoltre mi permetto di correggerti sulla qualità dei carboidrati della "vera" dieta di Okinawa (cioè pre seconda guerra mondiale), dove alla base della piramide alimentare c'erano verdura e frutta ed il princiapale carboidrato complesso erano le patate dolci (che non è un cereale...) e non il riso, che invece era il principale carboidrato delle altre popolazioni del giappone che però avevano una una durata e qualità della vita di molto inferiore:

okicent.org/docs/500s_willcox_okinawa_diet.pdf
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
Ultima modifica: 12/04/2018 12:03 da BadLinhat.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Marco R.

Troppi sintomi che mi debilitano 12/04/2018 18:28 #58781

  • Outatime
  • Offline
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 65
  • Ringraziamenti ricevuti 48
BadLinhat ha scritto:
Avevi parlato della dieta di Okinawa in un precedente post. Se hai seguito gli sviluppi saprai che oggi la longevità e la salute nella popolazione di Okinawa è sparita, perchè la qualità del cibo è cambiata ma anche lo stile di vita che si è "occidentalizzato".

Inoltre mi permetto di correggerti sulla qualità dei carboidrati della "vera" dieta di Okinawa (cioè pre seconda guerra mondiale), dove alla base della piramide alimentare c'erano verdura e frutta ed il princiapale carboidrato complesso erano le patate dolci (che non è un cereale...) e non il riso, che invece era il principale carboidrato delle altre popolazioni del giappone che però avevano una una durata e qualità della vita di molto inferiore:

okicent.org/docs/500s_willcox_okinawa_diet.pdf

Si effettivamente la longevità per gli uomini da inizio 2000 si è equiparata alla media nazionale giapponese, che è comunque tra le più alte al mondo, mentre la longevità per le donne credo rimanga più alta.

Nel mio post avevo specificato che l'apporto di carboidrati della dieta tradizionale del dopo guerra veniva più dalle patate dolci che dal riso (integrale). Verdura e frutta erano effettivamente una percentuale importante della loro dieta giornaliera, fattore da non trascurare. In ogni caso bisogna considerare anche il fatto che Okinawa era la prefettura più povera del Giappone, quindi la dieta tradizionale di riferimento del dopo guerra era certamente una dieta poco calorica, in pratica mangiavano poco o comunque con moderazione.

Probabilmente questa moderazione alimentare è rimasta parte integrante della loro cultura, anche se forse si sta perdendo nelle nuove generazioni (che come dicevi sono più "occidentalizzate"), aspetto che invece è sempre mancato nella nostra cultura, dove se non chiedi il bis vuol dire che non ti è piaciuto ;)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 29/04/2018 10:42 #59000

  • Goody
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 118
  • Ringraziamenti ricevuti 33
Ciao ragazzi,
beh, alla fine, in questo topic si è acceso un bel dibattitino, decisamente interessante dire, anche se, per novellini come me, abbastanza impegnativo ;) :P ..

Comunque, io, per ora, mi sono attestato a 4 assunzioni giornaliere di: Acido Ascorbico + Carbonato di Magnesio, rispettivamente 11grammi + 0,8 grammi.

Con 12 grammi di AA l'intestino cominciava a...."sbuffare" 24H.... :lol: :lol: :lol: ...

Adesso devo rifare l'acquisto dell'AA e del CM, ma vorrei slegarmi dalla bilancina e dal troppo tempo necessario per fare le dosi (sono sempre di corsa!!).
Quale prodotti mi consigliate già incapsulati?

Devo ancora acquistare le ulteriori sostanze consigliatemi in questo topic.

A questo punto, secondo voi, come devo muovermi ?

Grazie ancora!!!

PS-non mi esprimo ancora su eventuali effetti tangibili a seguito dell'inizio integrazione di un paio di mesi. Sintomi che mi trascino da anni, non pretendo spariscano nell'arco di così poco tempo e sicuramente devo integrare anche acon altre sostanze.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 29/04/2018 12:43 #59001

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 3877
  • Ringraziamenti ricevuti 679
Non serve il bilancino per l'ascorbico, si fa bene a occhio col cucchiaino, ma se vuoi proprio la C in capsule spenderai molto di piu ;)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 01/05/2018 17:03 #59022

  • Goody
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 118
  • Ringraziamenti ricevuti 33
Liuc33 ha scritto:
Non serve il bilancino per l'ascorbico, si fa bene a occhio col cucchiaino, ma se vuoi proprio la C in capsule spenderai molto di piu ;)

Come darti torto sul prezzo delle capsule....?? Ho dato un'occhiata veloce e ho ripiegato immediatamente sulla solita polvere....
Io non ho ancora l'occhio sulle dosi senza bilancino. Inoltre mettici pure che sono un pignolone del cavolo e il gioco è fatto! :lol:

Stavo guardando capsule vuote e incapsulatori (rileggendo le prime risposte al topic). ma poi mi è sorta una domanda: visto che prendo 11 gr al giorno in 4 assunzioni di Acido Ascorbico (ergo: 2,75 gr ad assunzione), non riuscirei MAI ad incapsulare la quantià esatta di cui necessito.....! :huh: :ohmy: :?
Idem per il Carbonato di Magnesio: come si incapsulerebbero 0,2 grammi (per 4 assunzioni = 0,8 grammi giornalieri) in ogni capsula?

ERGO: mi spiegate gentilmente come si incapsula la roba?? :lol:

Grazie!!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 13/05/2018 19:11 #59136

  • Goody
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 118
  • Ringraziamenti ricevuti 33
Liuc33 ha scritto:
Io assumerei 1,5 grammi di Niacina ( vit b3) divisa in 3 volte . Se non l hai mai presa comincia con 200mg a dose perchè da effetto collaterale di calore al viso e corpo ma è completamente innoqua.

Ciao Liuc e ri-ciao a tutti,
per ora sto continuando con Acido Ascorbico (11gr al giorno suddivisi in 2.75gr X 4 assunzioni) + Carbonato di Magnesio (0.800 gr al giorno suddivisi in 0.200 gr X 4 assunzioni).
Se dovessi dire effetti tangibili, non ne ho riscontrati, ma sono comunque convinto che l'integrazione faccia bene a prescindere. Gli effetti arriveranno col tempo. Anche perché ho sintomi che mi trascino da decadi e non pretendo una soluzione in 3 mesi.....

La mia attenzione si sta rivolgendo, in questo moneto, all'ansia che, causa ulteriore cambio lavorativo e situazione economica da mettere a posto, sta diventando oramai giornaliera al punto che (come un paio di anni fa) è ricomparsa una macchia di alopecia nella barba (oltre alle consuete tensioni muscolari e facciali e stanchezza persistente)

Ho riletto i consigli sulla niacina (e anche il post di Lally3 che abbraccio come "collega di ansia"...).
Ho appena acquistato il Two Per Day sul sito Life Extension e la Niacina su Green Sistem.

Vediamo un po'.......
Sono curioso degli effetti della niacina.... :blink:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Troppi sintomi che mi debilitano 13/05/2018 20:38 #59138

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2224
  • Ringraziamenti ricevuti 1078
ciao Goody,

per incapsulare le sostanze è semplice, apri le capsule, metti la roba, richiudi le capsule :) o forse intendevi come incapsulare acido ascorbico + magnesio alle giuste dosi?

per l'ansia se ricorri a sostanze varie possono aiutarti senz'altro ma per me la soluzione migliore è il rilassamento mentale e muscolare, io ho ottenuto buonissimi risultati con training autogeno e meditazione oltre a letture adatte all'argomento B)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Goody

Troppi sintomi che mi debilitano 14/05/2018 09:56 #59139

  • Goody
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 118
  • Ringraziamenti ricevuti 33
miciofelix ha scritto:
ciao Goody,

per incapsulare le sostanze è semplice, apri le capsule, metti la roba, richiudi le capsule :) o forse intendevi come incapsulare acido ascorbico + magnesio alle giuste dosi?

per l'ansia se ricorri a sostanze varie possono aiutarti senz'altro ma per me la soluzione migliore è il rilassamento mentale e muscolare, io ho ottenuto buonissimi risultati con training autogeno e meditazione oltre a letture adatte all'argomento B)

Buon giorno Miciofelix,
in merito al discorso dell'incapsulamento, mi riferivo all'utilizzo della macchinetta incapsulatrice, che ovviamente non riempie le capsule con la dose che serve ma con quella che entra in una capsula. Se poi uno pesa singolarmente le dosi e inserisce a mano 2.75 grammi di polvere chiude capsula per capsula singolarmente, ok, fin lì ci sono :lol: ... Ma mi chiedo quale possa essere il metodo per incapsulare la dose necessaria ad ognuno con l'incapsulatrice....

In merito all'ansia, al momento ho bisogno di qualcosa che le dia un po' una botta iniziale. In questo periodo non ho la testa per studiare e praticare training autogeno con costanza (ho iniziato a leggere l'argomento a seguito dei vostri consigli ;) ), ma avrei necessità di un aiuto esterno che mi dia una prima mano iniziale per abbasssare il livello di ansia (sperando così di svegliarmi la mattina anche leggermente più rioposato...), così da poter iniziare con costanza qualcosa come training autogeno, meditazione o simili che possano dare l'ulteriore colpo....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.307 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA