Benvenuto, Ospite
Che il cibo sia la tua unica medicina (Ippocrate).
Il filosofo Feuerbach asseriva che noi siamo quello che mangiamo (e quello che beviamo), quindi, vi sono cibi che ammalano e cibi che guariscono. Una corretta alimentazione è la base per un sano vivere.

ARGOMENTO: Life 120 - Adriano Panzironi

Life 120 - Adriano Panzironi 16/10/2019 14:05 #63595

  • Kito
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 605
  • Ringraziamenti ricevuti 286
Ovviamente è superfluo specificarlo, ma sono sempre mie convinzioni personali, di sicuro sbagliate. Niente di scientifico.
Ultima modifica: 16/10/2019 14:05 da Kito.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 16/10/2019 16:05 #63596

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 207
  • Ringraziamenti ricevuti 123
Kito ha scritto:
Non volevo più scrivere fino a Natale, però devo una risposta.

Ho scritto "descrivere la propria esperienza", e non ho precisato che comunque trattasi di aneddoto clinico che scientificamente vale poco. Intendevo dire che per la comunicazione, vale più dire cosa è successo a se stessi, che provare con le ricerche. E il tuo caso per me è esattamente così.

Per un motivo molto semplice, perchè difficilmente troverai tanti aneddoti clinici che rispondono esattamente come indicano le ricerche. E ia prova è semplice : perchè sennò tutti farebbero la stessa dieta proposta dalla ricerca. La dieta mediterranea e quella con più ricerche a favore, ma evidentemente non soddisfa gli aneddoti clinici, che si rivolgono ad altro. O la modificano a proprio piacimento.

Non tener conto di questo, significa fare esattamente come la MU. Solo con convizioni diverse. Ossia "ho ragione io perche queste ricerche lo confermano" , dimenticando che ci sono sempre ricerche che confermano il contrario.

E per dimostrartelo, ti faccio questo esempio. Sei sicuro che sulla vit. D non avesse ragione Pauling ? Questa è una ricerca molto recente. Ed è quella più "blindata" come criteri scientifici adottati.

www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/31454046/?...ve%20bone%20strength

A chi credi adesso ?

Invece di Coimbra mi piace una frase che forse me la sarò sognata, ma più o meno recita così "è affascinante la medicina, perchè ciò che è vero oggi, potrebbe essere falso domani".

Insomma, la mia esperienza è sempre la stessa e molto chiara : quando credi di aver capito tutto, probabilmente le cose della vita ti faranno cambiare idea. Tu l' hai già provato su di te e non è stata la ricerca, ma la tua esperienza personale che hai descritto. Senza quella esperienza, c' erano anche prima le ricerche "contro" la dieta paleo, ma non sono servite a fartene parlare male come adesso.

Poi sulle ricerche avrei da scrivere dei libri, ma che riassumerò così : cerca di stare bene, poi se hai voglia e tempo prova a capire perchè, lo trovi di sicuro. E troverai di sicuro tante cose che diranno che è impossibile che tu stia bene.

La vera differenza la fa il rispetto per l' esperienza altrui. E mettere in discussione la propria esperienza, perchè a quella degli altri ci penserà la vita. Aggiungerei un purtroppo.

La mia esperienza non l'avrei saputa spiegare se non avessi trovato le ricerche/articoli che mi hanno aperto gli occhi, probabilmente avrei continuato su quella strada credendo di fare il meglio possibile.
Le ricerche o l'informarsi in generale serve proprio per saper "leggere" le proprie esperienze (e le altrui se te ne occupi).

Come già scritto, ripeto: lo stare bene oggi non implica che starai bene domani.

La ricerca che hai riportato è proprio un esempio di ricerca mal fatta a mio avviso.
La vitamina D va bilanciata con la A, la K2 ed il calcio e magnesio
Nella ricerca non è citato nessun monitoraggio della A, della K2 e del magnesio, si parla solo di D e calcio.
Aumentando la D si ha uno sbilanciamento rispetto alle altre vitamine ed a megnesio e calcio.
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Life 120 - Adriano Panzironi 16/10/2019 16:35 #63601

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2286
  • Ringraziamenti ricevuti 1120
ragazzi, non dimenticate che se la D è tossica lo è solo perchè può provocare ipercalcemia, e quindi pauling prese probabilmente atto di questa cosa...

poi arrivò Coimbra che presumo sia sempre stato d'accordissimo con Pauling, solo che lui, Coimbra, ha pensato e trovato il modo di aggirare il problema :P

basta NON assumere eccessivo calcio (monitorando il tutto costantemente e sotto controllo medico) bevendo moltissimo ed ecco che il rischio di ipercalcemia da eccessiva D viene quasi azzerato, rimane però sempre importante seguire scrupolosamente la dieta e l'idratazione e i monitoraggi clinici...

in Brasile ci sono pazienti che seguono ormai il protocollo Coimbra da numerosi anni, come testimoniato sui gruppi fb brasiliani, quindi se stavano bene anni fa e stanno bene oggi penso che Coimbra ha trovato davvero la quadratura del cerchio, e non dimentichiamo che alcune patologie autoimmuni vengono date "senza speranza" dalla MU, andatelo a dire a chi doveva rimanere su sedia a rotelle e invece oggi pubblica su fb il video mentre balla in discoteca :woohoo: :P

ovviamente sono d'accordo sull'importanza di magnesio, ecc insieme alla D....

e per dirla alla Kito con questo chiudo e saluto e non mi ripeto su questo topic (sul quale siamo vergognosamente OT!!) almeno fino a Pasqua 2028 :lol:
Ultima modifica: 16/10/2019 16:36 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Kito

Life 120 - Adriano Panzironi 16/10/2019 16:38 #63602

  • Kito
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 605
  • Ringraziamenti ricevuti 286
BadLinhat ha scritto:
Kito ha scritto:
Non volevo più scrivere fino a Natale, però devo una risposta.

Ho scritto "descrivere la propria esperienza", e non ho precisato che comunque trattasi di aneddoto clinico che scientificamente vale poco. Intendevo dire che per la comunicazione, vale più dire cosa è successo a se stessi, che provare con le ricerche. E il tuo caso per me è esattamente così.

Per un motivo molto semplice, perchè difficilmente troverai tanti aneddoti clinici che rispondono esattamente come indicano le ricerche. E ia prova è semplice : perchè sennò tutti farebbero la stessa dieta proposta dalla ricerca. La dieta mediterranea e quella con più ricerche a favore, ma evidentemente non soddisfa gli aneddoti clinici, che si rivolgono ad altro. O la modificano a proprio piacimento.

Non tener conto di questo, significa fare esattamente come la MU. Solo con convizioni diverse. Ossia "ho ragione io perche queste ricerche lo confermano" , dimenticando che ci sono sempre ricerche che confermano il contrario.

E per dimostrartelo, ti faccio questo esempio. Sei sicuro che sulla vit. D non avesse ragione Pauling ? Questa è una ricerca molto recente. Ed è quella più "blindata" come criteri scientifici adottati.

www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/31454046/?...ve%20bone%20strength

A chi credi adesso ?

Invece di Coimbra mi piace una frase che forse me la sarò sognata, ma più o meno recita così "è affascinante la medicina, perchè ciò che è vero oggi, potrebbe essere falso domani".

Insomma, la mia esperienza è sempre la stessa e molto chiara : quando credi di aver capito tutto, probabilmente le cose della vita ti faranno cambiare idea. Tu l' hai già provato su di te e non è stata la ricerca, ma la tua esperienza personale che hai descritto. Senza quella esperienza, c' erano anche prima le ricerche "contro" la dieta paleo, ma non sono servite a fartene parlare male come adesso.

Poi sulle ricerche avrei da scrivere dei libri, ma che riassumerò così : cerca di stare bene, poi se hai voglia e tempo prova a capire perchè, lo trovi di sicuro. E troverai di sicuro tante cose che diranno che è impossibile che tu stia bene.

La vera differenza la fa il rispetto per l' esperienza altrui. E mettere in discussione la propria esperienza, perchè a quella degli altri ci penserà la vita. Aggiungerei un purtroppo.

La mia esperienza non l'avrei saputa spiegare se non avessi trovato le ricerche/articoli che mi hanno aperto gli occhi, probabilmente avrei continuato su quella strada credendo di fare il meglio possibile.
Le ricerche o l'informarsi in generale serve proprio per saper "leggere" le proprie esperienze (e le altrui se te ne occupi).

Come già scritto, ripeto: lo stare bene oggi non implica che starai bene domani.

La ricerca che hai riportato è proprio un esempio di ricerca mal fatta a mio avviso.
La vitamina D va bilanciata con la A, la K2 ed il calcio e magnesio
Nella ricerca non è citato nessun monitoraggio della A, della K2 e del magnesio, si parla solo di D e calcio.
Aumentando la D si ha uno sbilanciamento rispetto alle altre vitamine ed a megnesio e calcio.

Hai scritto grazie a Coimbra e Coimbra non cita, nè prescrive la K2. Ad esempio.

Poi che ne sai tu se quelli mangiano o meno sufficiente magnesio dalla dieta ?

Oppure sono tutti dei drogati.

Chi è il produttore di quella vit. D ?

Chi ha finanziato la ricerca ? Che legami ha ?

Sei sicuro che tutte queste domande abbiano risposta per qualsiasi ricerca ? Riusciresti a risppndere per fugare pgni dubbio ? Su qualsiasi ricerca ? Sicuro che non verrà fuori qualcosa anche sulla K2 ?

Fai il tuo bravo atto di fede e pensi che sia così. Pur completamente sconfessato da una semplice indagine epidemiologica che dice che non esistono criteri congrui, uguali e coerenti che possano garantire una longività a tutti nello stesso modo.

Ed io approvo che la pensi così, anzi sono convinto che di per se già aiuti. Finchè non arriverà la vita coi suoi tempi, luoghi e spazi. Ecco perche sono concettualmente d' accordo con te e con chi non la pensa come te, perchè tanto è una questione di tempo per capire che purtroppo... la vita arriva. Per questo non credo che tu abbia più ragione di un altro.

Poi il motivo perche tutti annegheranno nella ricerca è poi semplice. E lo sappiamo tutti. Perchè dentro di te c' è una semplice istruzione nel cervello che dice che devi morire. Nel frattempo rende molto piacevole l' atto procreativo, per continuare la specie e ti dota di sofisticatissimi inganni per amenizzare il resto che di base sarebbe sofferenza.

Tra questi "nobili inganni" c' è la religione, la promessa di una vita futura, il potere, ecc, ... ultimamente si è inserita anche una nobilissima arte : la statistica sulla salute. Ossia, faccio finta che una ricerca su 2000. 100000, 200000 persone mi renda più semplice affrontare la sofferenza e ci credo. E la difendo come difenderei il mio Dio. Al punto che vale più quella, che quello che sento.

E difatti hai confermato : non sei stato bene perchè stai bene, ma perchè in qualche modo te l' ha detto la ricerca. Così come le ricerche di Panzironi eh.

Rientra tutto nello stesso identico ragionamento di cui sopra, che purtroppo vale per tutti, ma i modi sono diversi.

Esattamente come morire. Ognuno muore a suo modo.

Bisognerebbe pistolare il cervello... allora si che crederei fermemente a qualcosa di duraturo. Ma faccio come facciamo tutti, sento le esperienze, guardo le ricerche, faccio quello che sento sia meglio, ma ecco... ho ben presente la realtà. E non ci penso minimamente ad aver ragione più di un altro. :lol: :lol: :lol:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 16/10/2019 17:24 #63603

  • Kito
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 605
  • Ringraziamenti ricevuti 286
miciofelix ha scritto:
ragazzi, non dimenticate che se la D è tossica lo è solo perchè può provocare ipercalcemia, e quindi pauling prese probabilmente atto di questa cosa...

poi arrivò Coimbra che presumo sia sempre stato d'accordissimo con Pauling, solo che lui, Coimbra, ha pensato e trovato il modo di aggirare il problema :P

basta NON assumere eccessivo calcio (monitorando il tutto costantemente e sotto controllo medico) bevendo moltissimo ed ecco che il rischio di ipercalcemia da eccessiva D viene quasi azzerato, rimane però sempre importante seguire scrupolosamente la dieta e l'idratazione e i monitoraggi clinici...

in Brasile ci sono pazienti che seguono ormai il protocollo Coimbra da numerosi anni, come testimoniato sui gruppi fb brasiliani, quindi se stavano bene anni fa e stanno bene oggi penso che Coimbra ha trovato davvero la quadratura del cerchio, e non dimentichiamo che alcune patologie autoimmuni vengono date "senza speranza" dalla MU, andatelo a dire a chi doveva rimanere su sedia a rotelle e invece oggi pubblica su fb il video mentre balla in discoteca :woohoo: :P

ovviamente sono d'accordo sull'importanza di magnesio, ecc insieme alla D....

e per dirla alla Kito con questo chiudo e saluto e non mi ripeto su questo topic (sul quale siamo vergognosamente OT!!) almeno fino a Pasqua 2028 :lol:

Hai scritto esattamente l' esempio di quello che vado dicendo. Se non fosse come dico io, non sarebbe mai esistito Coimbra. Prova a pensarci se non è così...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 22/10/2019 17:41 #63635

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4009
  • Ringraziamenti ricevuti 704
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 23/10/2019 18:10 #63639

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4009
  • Ringraziamenti ricevuti 704
Ultima modifica: 23/10/2019 18:11 da Liuc33.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: miciofelix

Life 120 - Adriano Panzironi 23/10/2019 18:19 #63640

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2286
  • Ringraziamenti ricevuti 1120
riporto estratti dai due link postati da Liuc:

dal primo link:

"32000 medici corrotti da case farmaceutiche: il nuovo scandalo

Se il medico ti prescrive un farmaco molto probabilmente non è quello che ti farà guarire, ma quello su cui guadagnerà di più…
Case farmaceutiche: dal report Codacons hanno versato 59,1 ml a 3044 medici romani attraverso finanziamenti e sussidiLe principali 10 case farmaceutiche operanti in Italia hanno versato nelle tasche di 3044 medici di Roma 59.188.850 euro attraverso finanziamenti e sussidi di vario tipo. Lo denuncia il Codacons, che ha realizzato un apposito report sulla base dei dati ufficiali. I numeri che emergono dallo studio dell’associazione sono impressionanti: 32.623 tra medici, fondazioni e ospedali, hanno complessivamente percepito in Italia 163.664.432,70 euro nel periodo compreso tra il 2015 e il 2017. A titolo di accordi di sponsorizzazione, donazioni, viaggi, quote di iscrizione, corrispettivi e consulenze, ecc. Tra questi anche 3.044 medici operanti a Roma. Finanziamenti che ora finiscono all’attenzione dell’Autorità Anticorruzione, attraverso un esposto dell’associazione in cui si chiede di aprire una istruttoria sul caso e verificare la piena correttezza delle sovvenzioni, alla luce della possibile violazione dell’’art. 30 del Codice di Deontologia medica che impone al professionista di “evitare ogni condizione nella quale il giudizio professionale riguardante l’interesse primario, qual è la salute dei cittadini, possa essere indebitamente influenzato da un interesse secondario” nonché di “dichiarare in maniera esplicita il tipo di rapporto che potrebbe influenzare le sue scelte consentendo al destinatario di queste una valutazione critica consapevole.” Il medesimo articolo impone l’assoluto divieto per il medico di “Subordinare il proprio comportamento prescrittivo ad accordi economici o di altra natura, per trarne indebito profitto per sé e per altri.”

A supportare le tesi dell’associazione, nell’esposto viene citato un recentissimo studio pubblicato in data 08.02.2019 sulla rivista americana “The Oncologist” che ha analizzato la relazione tra le somme ricevute dai medici da parte delle case farmaceutiche per consulti, viaggi o ad altro titolo, e le prescrizioni degli stessi medici relative ai farmaci prodotti dalle case farmaceutiche che avevano erogato tali somme. I risultati della ricerca hanno evidenziato l’aumento delle prescrizioni in favore di farmaci prodotti dalle aziende farmaceutiche che avevano erogato i finanziamenti in questione. In particolare – secondo la rivista “The Oncologist” – si è assistito ad un incremento di prescrizioni per il trattamento di quattro diverse tipologie di cancro (carcinoma prostatico, carcinoma renale, carcinoma polmonare e leucemia mieloide cronica). Sul sito dell’associazione è stato pubblicato l’elenco integrale suddiviso per comune di medici, fondazioni e ospedali di Roma e del Lazio che nel triennio hanno percepito soldi dall’industria del farmaco, affinché ogni cittadino della regione possa verificare in modo autonomo i rapporti tra il proprio medico e le aziende farmaceutiche. Il Codacons rinnova la richiesta agli Ordini dei medici provinciali di imporre a tutti i camici bianchi l’obbligo di indicare all’interno degli studi medici i rapporti intercorrenti con le aziende produttrici di farmaci, al fine di garantire massima trasparenza ai propri pazienti, e chiede alle Asl e alla Guardia di Finanza di verificare tutte le prescrizioni erogate dai medici inseriti nel report, accertando eventuali squilibri a favore delle aziende finanziatrici."
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 23/10/2019 18:20 #63641

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2286
  • Ringraziamenti ricevuti 1120
dal secondo link:

"Novartis, “corrotti decine di migliaia di medici per prescrivere farmaci inutili”. Alla tv svizzera la testimonianza di tre ex manager

Novartis, “corrotti decine di migliaia di medici per prescrivere farmaci inutili”. Alla tv svizzera la testimonianza di tre ex manager
Nel documentario di Falò in onda giovedì 18 ottobre parlano per la prima volta i whistleblower che collaborano all’inchiesta dell’Fbi contro la multinazionale elvetica. Secondo l’accusa, medicinali dai prezzi proibitivi sono stati omologati in Grecia, e pazienti sani sarebbero stati sottoposti a cure inutili

Novartis, la multinazionale farmaceutica svizzera, è accusata di aver corrotto decine di migliaia di medici pur di fare prescrivere i propri prodotti. E così pazienti inconsapevoli e perfettamente sani sarebbero stati sottoposti a cure del tutto inutili. Coinvolti anche ministri e alti funzionari dello Stato, con l’accusa di essere stati al libro paga della multinazionale per omologare in Grecia nuovi farmaci a prezzi proibitivi.

L’indagine è stata avviata dall’Fbi nel 2016 grazie alla collaborazione di informatori della sede greca. Ora la trasmissione Falò, in onda stasera , giovedì 17 ottobre alle 21.10 su Rsi La1, nel documentario “La strategia” per la prima volta dà voce ai tre informatori, che ha incontrato prima in Grecia e poi a New York, dove si sono recati per gli interrogatori delle autorità statunitensi.

I tre ex manager, che si autoaccusano di corruzione nei confronti di medici e funzionari di Stato, hanno affidato ai giornalisti della tv pubblica svizzera Maria Roselli e Marco Tagliabue, il racconto dettagliato delle pratiche illecite a loro dire utilizzate da Novartis per conquistare nuove fette di mercato in Grecia ed avanzare nel giro di pochi anni dal quinto al primo posto in classifica.

I tre whistleblower, la cui identità per motivi di sicurezza deve restare nascosta, rivelano a Falò l’esistenza di veri e propri “programmi di corruzione” camuffati da normali progetti di marketing, in parte finanziati direttamente dalla sede centrale di Basilea in Svizzera. L’inchiesta delle autorità americane si è conclusa nell’estate 2019. Spetta ora a Novartis decidere se affrontare un processo o puntare ad un accordo.

www.ilfattoquotidiano.it/2019/10/17/nova...a-di-tre-ex-manager/ "
Ultima modifica: 23/10/2019 18:21 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 24/10/2019 10:04 #63643

  • BadLinhat
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 207
  • Ringraziamenti ricevuti 123
Liuc33 ha scritto:
Nulla di nuovo, persino Pauling avvertiva di cose simili.
Non ho capito cosa c'entra Panzironi con questo ?
“Our body is a temple that we must worship. Exercise is the only way to stay healthy,”
Manohar Aich
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 24/10/2019 10:07 #63644

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4009
  • Ringraziamenti ricevuti 704
BadLinhat ha scritto:
Liuc33 ha scritto:
Nulla di nuovo, persino Pauling avvertiva di cose simili.
Non ho capito cosa c'entra Panzironi con questo ?
Centra per chi difense la medicina ufficiale :P
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 24/10/2019 13:05 #63645

  • miciofelix
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 2286
  • Ringraziamenti ricevuti 1120
BadLinhat ha scritto:
Liuc33 ha scritto:
Nulla di nuovo, persino Pauling avvertiva di cose simili.
Non ho capito cosa c'entra Panzironi con questo ?

ciao Bad,

a parte il fatto che in questo topic si è già divagato spesso OT e parlato di tutto e di più (divagazioni varie su Coimbra, la vit. D, ecc....), penso che Liuc si riferisca ad alcuni post di questo topic in cui si criticava la MU, ad esempio a pag. 3 io avevo scritto tra le altre cose la seguente frase:

"(..) NON fidarmi troppo della MU e relativi giornalisti e dottori prezzolati (non tutti, per fortuna) da case farmaceutiche che gli pagano crociere, amanti e quant'altro pur di denigrare chi non segue i loro dettami... (..)"

ecco, probabilmente Liuc ha trovato alcuni articoli che confermano (ulteriormente) quanto avevo scritto, ma del resto come dici tu la cosa qui da noi in ambienti ortomolecolari si sapeva già da tempo, comunque sia non fa mai male ribadirlo per gli utenti nuovi che leggeranno in futuro e per ricordarsi di cose che a volte si tende troppo spesso a dimenticare...
Ultima modifica: 24/10/2019 13:05 da miciofelix.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Liuc33

Life 120 - Adriano Panzironi 28/10/2019 23:01 #63684

  • Matias
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 313
  • Ringraziamenti ricevuti 67
Panzironi, il guru della dieta andrà a processo per esercizio abusivo della professione medica

l giornalista (e non medico) che promette con il suo regime alimentare di far vivere fino a 120 anni e di curare ogni malattia - dal cancro al diabete - è stato rinviato a giudizio insieme al fratello Roberto, con il quale produce proteine e integratori alla base della sua dieta. Ora rischia fino a 3 anni di carcere

A presentare l’esposto contro di lui è stato l’Ordine del Medici di Roma. “Non si può suggerire un regime alimentare senza conoscere una persona, senza averla visitata, senza conoscerne le patologie, senza aver preso visione delle sue analisi. Si possono consigliare alimenti che non sono compatibili con le sue condizioni di salute. Per fortuna abbiamo trovato un giudice che ha accolto la nostra tesi”

www.ilfattoquotidiano.it/2019/10/12/panz...ione-medica/5512167/
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 28/10/2019 23:09 #63685

  • Matias
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 313
  • Ringraziamenti ricevuti 67
TUTTE LE PANZANE DI PANZIRONI

- NONOSTANTE LE MULTE DELL’ANTITRUST E DELL’AGCOM IL CREATORE DEL “METODO” PANZIRONI CONTINUA A IMPERVERSARE IN TV E A VENDERE I SUOI “INTEGRATORI”

- ORA “LE IENE” HANNO TROVATO UN EX COLLABORATORE CHE RACCONTA IL PASSATO DEL GURU DELLE PILLOLE.

- PRIMA DI VENDERE PASTICCHE FARLOCCHE INFATTI, PANZIRONI HA AVUTO UN PASSATO DA IMMOBILIARISTA: PALAZZI MAI PAGATI E AFFITTI IN NERO


"Andrea Agresti ha incontrato un suo ex collaboratore, che ci ha raccontato come tutto sarebbe iniziato.

“Arrivavano dei pacchi: uno con la curcuma, un altro con estratto d’aglio. Prendeva 10 capsule, ci metteva la polverina dentro e così faceva 10 pillole. Ha cominciato a venderle così, in nero”.

Gli ordini sarebbero cresciuti e, come ci ha raccontato questo collaboratore, Panzironi sarebbe passato dall’artigianato all’industriale. “Ha creato Life 120 Inc. con sede a Miami”, continua. “Io e la segretaria prendevamo i barattoli con le pillole e li mettevamo nei pacchi da spedire. Se un’etichetta era già scaduta la facevamo rifare e mettevamo quella nuova”. Ma pare che anche fare arrivare queste pasticche direttamente dall’America fosse un problema a causa dei controlli. Per questo, racconta il collaboratore, “hanno aperto Life 120 Romania: avevano paura che non le facessero passare queste pillole, così le mandavano in Romania dove c’era una persona vicina a Panzironi a cui lui aveva intestato Life 120 Romania. Questa persona le prendeva e le rispediva in Italia”.

Nel nostro Paese le pillole sarebbero state poi rivendute su un sito. “Tutto in nero dal 2014 al 2017”, sostiene l’ex collaboratore. “Solo a giugno 2017 abbiamo iniziato a fare le ricevute fiscali. Quando c’ero io facevano 12, 13 milioni di euro l’anno solo di pillole”. Una miniera d’oro, insomma.

E delle testimonianze dei pazienti cosa ci dice? “Non esistevano né cartelle cliniche né analisi”, afferma la fonte. “I testimoni andavano in trasmissione e dicevano quello che volevano. Praticamente ti facevi una vacanza gratis a Roma perché era tutto pagato”
."


Panzironi... me cojoni :lol: :lol: :lol:
Ultima modifica: 28/10/2019 23:10 da Matias.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 02/11/2019 18:09 #63724

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4009
  • Ringraziamenti ricevuti 704
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Life 120 - Adriano Panzironi 25/11/2019 17:03 #63899

  • Liuc33
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Zen
  • Messaggi: 4009
  • Ringraziamenti ricevuti 704
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.216 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA