Benvenuto, Ospite
Le industrie farmaceutiche ci nascondono molte verità insieme cerchiamo di scoprirle tutte.

ARGOMENTO: La chemio(terapia)

La chemio(terapia) 09/03/2012 01:42 #5334

  • Cecilia
Apro questo 3d per dare spazio a tutte quelle domande, spiegazioni, offese, risentimenti che la chemio porta con sé, oltre alla morte. A destra di questo spazio virtuale c´é anche un angolino scuro dove potersi ritirare in caso ci si debba ... liberare lo stomaco :(

Per cominciare riporteró un paio di post che appartengono a un´altra discussione, quella del placebo

acqua ha scritto:
Partendo dal principio che l'effetto placebo è la somministrazione del "nulla" in chimica, non si introduco sostanze che abbiano dei principi noti risolutivi nei confronti della malattia in atto, come si può asserire che il "nulla" abbia effetto?

Se così fosse, anche gli ammalati di tumore, in condizioni estreme, dovrebbero offrire con "cure" placebo, le stesse percentuali di guarigione, mi sembra nell'ordine del 25/30%.

Cecilia ha risposto:
Il discorso é cosí:

prima domanda- a quanti malati di tumore viene dato un placebo? credi veramente che lor signori i camici bianchi abbiano veramente voglia di provare che persino un placebo é molto meglio della loro chemio?
non credo.
e ammesso, ma non concesso, che gli oncologi facessero veramente questi test, credi proprio che renderebbero noto i risultati?
peró, loro (i camici bianchi), affermano in continuazione che tutti i guariti da terapie alternative sono guariti per azione da placebo

I miracolati da placebo sono tantissimi, da sempre, ma non é economicamente accettabile, non si puó brevettare, sarebbe una truffa veramente ridicola.
Il nulla, come lo hai definito tu, agisce sulla psiche e automaticamente non é piú nulla ma tutto, il placebo é la prova schiacciante che tutte le teorie di Braden, di Lipton e colleghi sono vere, sono realtá tangibili.

La veritá, che da millenni si cerca di nascondere e di avvelenare con le loro medicine chimiche, é che l´organismo ha il potere di autoguarigione e il placebo é una delle tante chiavi delle quali si ha bisogno per aprire la porta della mente.
acqua ha scritto:
sono completamente d'accordo con quanto reso più evidente, chiaro da Cecilia.

Mi viene una idea a proposito:

L'effetto "placebo" dei medici è quello di continuare a somministrare chemio, o il "nulla" fingendo che sia una "cura".
E' ovvio che corpi stremati, da chemio, radio, operazioni, non ce la fanno più e non riescono a reagire nemmeno a stimoli della mente.

Certo, sarebbe interessante divulgare le cifre vere dei sopravvisuti (a distanza di anni) alle chemio e a "cure solo placebo".
ma non esistono, no?

Cecilia ha risposto:
Aspetta
la chemio su alcuni pazienti funziona proprio perché loro, i pazienti, ci credono profondamente, credono nei medici e negli ospedali ma i medici sanno benissimo che cos´é e sanno benissimo che non é un placebo.
Cosí come ci sono quelli che guariscono a Lourdes o posti simili.

Non credo che esistano stime attendibili e questo per diverse ragioni, una é che non fa comodo che certe cifre raggiungano il pubblico, la seconda é che le statistiche vengono elaborate, maneggiate e rimaneggiate da chi di dovere, indovina chi?

Hall ha scritto:
La chemioterapia é l unico trattamento concesso anche se da risultati ampiamente inferiori al placebo. Mi spiego meglio a differenza degli altri farmaci che per essere messi in commercio devono dare risultati, in un doppio cieco .superiori al placebo , la chemio non segue questa procedura. Quindi si da il risultato per scontato senza che se ne sia mai dimostrato veramente l efficacia.

acqua ha scritto:
Cecilia ha scritto:
Aspetta
la chemio su alcuni pazienti funziona proprio perché loro, i pazienti, ci credono profondamente, credono nei medici e negli ospedali ma i medici sanno benissimo che cos´é e sanno benissimo che non é un placebo.
Cosí come ci sono quelli che guariscono a Lourdes o posti simili.

Non credo che esistano stime attendibili e questo per diverse ragioni, una é che non fa comodo che certe cifre raggiungano il pubblico, la seconda é che le statistiche vengono elaborate, maneggiate e rimaneggiate da chi di dovere, indovina chi?
1. rispondo prima alla domanda su "chi"
la risposta è ovvia, si tratta di "big" appoggiata da parlamentari azionisti...

2. sull'affermazione che i pazienti trattati con le chemio guariscano come a Lourdes ho qualche dubbio. A distanza di anni io non conosco sopravvisuti alle chemio.
(però non conosco nemmeno miracolati a Lourdes)
morale: forse conosco poca gente!

acqua ha scritto:
Hall ha scritto:
La chemioterapia é l unico trattamento concesso anche se da risultati ampiamente inferiori al placebo. Mi spiego meglio a differenza degli altri farmaci che per essere messi in commercio devono dare risultati, in un doppio cieco .superiori al placebo , la chemio non segue questa procedura. Quindi si da il risultato per scontato senza che se ne sia mai dimostrato veramente l efficacia.

...e le "regole" della sperimentazione dei farmaci le fanno le stesse case farmaceutiche che li producono.


ma come possono chiedere (e negare!!!) la "sperimentazione" in doppio cieco alle terapie disponibili per attestarne l'efficacia?

Assurdo!!!


Credo che sia importantissimo informare, informare, informare.
La rete dovrà essere satura di verità, per quanto brutte, per rendere tutti più consapevoli e iniziare a cambiare le regole!

Comunque già con questo sito si possono avere ottimi risultati "placebo"!
Ci sono terapie che promettono il 100% (quasi) di guarigione o meglio, di prevenzione!
come "effetto placebo" non è male!!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: La chemio(terapia) 09/03/2012 01:55 #5336

  • Cecilia
I test si fanno eccome, ma sui pazienti, alcuni lo sanno e altri no.
Alcuni sono consenzienti e felicissimi di fare parte di una sperimentazione, quasi orgogliosi di essere stati prescelti, coccolati e viziati da medici degni del nome mengele!
Altri non sanno niente e mai lo sapranno, forse i parenti scopriranno qualcosa dopo la strana morte della persona in causa.

Ma come credete che vengano messi ufficialmente in commercio certi chemioterapici?
dopo che hanno ammazzato migliaia di topini bianchi, di ratti, di cani, gatti e scimmie passano alla sperimentazione UMANA, fatta in maniera disumana :angry:
tanto chessenefrega?! quelli sono giá malati! :pinch:

Raccontano di risultati portentosi, di grandi speranze, e convincono i malati, che non sono ancora malati del tutto ma che lo diverranno grazie alla sperimentazione!

Attualmente ne conosco una che é contentissima di essere stata scelta per ingoiare prodotti chimici che la stanno ammazzando lentamente: le é stato vietato di prendere un qualsiasi integratore, vitamina, minerale NIENTE!! perché potrebbero interferire con la sperimentazione.

Ci sono dei malati in ospedale che sarebbero contentissimi di morire e hanno firmato dei fogli davanti ad avvocati e notai per evitarsi l´accanimento medico, macché, se le loro condizioni sono interessanti questi poverini verranno tenuti in vita e faranno da cavie, inconsapevolmente, e neanche la famiglia lo saprá, basta credere ai medici!
Sono notizie di prima mano, infermiere di reparti oncologici, che mi hanno raccontato cose stomachevoli, e lei nel suo appartamento, 25 km dall´ospedale dove lavorava, parlava sottovoce per la paura che .. non si sa chi... la sentisse.

La sperimentazione esiste, purtroppo esiste.
Ultima modifica: 09/03/2012 02:01 da Cecilia.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: La chemio(terapia) 09/03/2012 01:59 #5338

  • Cecilia
Che poi, io uso spesso la definizione di mengele, ma se si sapesse chi lo pagava e supportava allora si potrebbero capire tante cosettine che succedono oggi! :evil:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: La chemio(terapia) 09/03/2012 13:19 #5354

  • Hall
  • Offline
  • Amministratore
  • Messaggi: 715
  • Ringraziamenti ricevuti 449
I test si fanno eccome, ma sui pazienti, alcuni lo sanno e altri no.
Alcuni sono consenzienti e felicissimi di fare parte di una sperimentazione, quasi orgogliosi di essere stati prescelti, coccolati e viziati da medici degni del nome mengele!
Altri non sanno niente e mai lo sapranno, forse i parenti scopriranno qualcosa dopo la strana morte della persona in causa.

La sperimentazione esiste ma non in senso classico:
in un doppio cieco, un gruppo dovrebbe prendere il chemioterapico e l'altro dovrebbe prendere il placebo nessuno dei due gruppi deve sapere cosa sta prendendo, nessun operatore sanitario dei due gruppi deve conoscere cosa sta inoculando , questo è quanto si chiede ai farmaci prima della messa in commercio.

Per la chemio é diverso entrambi i gruppi firmano un consenso informato per poter accedere alla sperimentazione, ma questa avviene si in doppio cieco ma tra due chemioterapici diversi o dosati in maniera diversa. Non si usa mai un gruppo che prende il placebo :woohoo: indovinate perché? :evil: loro dicono che per motivi etici non possono lasciare un gruppo senza medicinale, invece il vero motivo è che se ci fosse un raffronto con un placebo questo sarebbe vincente, in quanto per tantissimi trattamenti la chemio offre risultati sotto il 2.5% mentre un placebo va da un 30 a un 60%.

Altro piccolo “escamotage” che si usa per falsificare i risultati dei chemioterapici è quello di non prenderla mai in considerazione da sola, ma sempre con altri trattamenti (chirurgia, radio ecc.) in questo modo si ha un risultato d’insieme, ma mai uno singolo …… indovinate dove la chemio da il peggio di se ? ….. nei tumori in’operabili …… Chissà come mai …. Quando la chemio è l’unica a intervenire , quando dovrebbe espletare tutta la sua potenza da flop …... :evil: anzi spesso in questi casi non viene nemmeno considerata trattamento di cura , ma palliativo
"A volte è meglio tacere e dare l'impressione di essere stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio"

"La scoperta consiste nel vedere ciò che tutti hanno visto, e pensare...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: acqua
Tempo creazione pagina: 0.143 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA