Benvenuto, Ospite
Speranze e delusioni, vittorie e sconfitte, virtù e debolezze: in questa area del forum si parla di esperienze vissute, storie reali di vita vissuta che toccano il cuore o che sorridere, storie che fanno piangere, storie che fanno riflettere... storie della nostra vita.

ARGOMENTO: Ausilium-mannosio per cistite

Ausilium-mannosio per cistite 13/03/2012 15:27 #5567

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
ho trovato questo simpatico e interessante racconto:
Inizia una nuova discussione

« Ritornare al forum
Altre risposte: 123456789
Come guarire dalla cistite

Share on facebookShare on google_plusone
Share on printShare on email
da:atropina2


Ho moltissimo da scrivere e dov
Alcuni consigli che hanno salvato la vita a me e a tante altre donne:
-D-mannosio: è uno zucchero naturale estratto dal mirtillo o dagli alberi da legno duro. Si è scoperto che ci che del mirtillo era efficace nel debellare la cistite era proprio il d-mannosio e quindi si è estratto questo componente per renderlo più efficace del mirtillo stesso. Meccanismo d'azione: il d-mannosio ha una forte attrazione per le lectine (le zampe) degli escherichia coli e si lega quindi ad esse. In questo modo questi batteri non riescono più a legarsi alle pareti vescicali e vengono quindi espulsi con le urine. Un meccanismo semplice che in America viene utilizzato già da 30 anni con efficacia (ma si sa che l'Italia è indietro di 50 anni purtroppo). Il mannosio inoltre riesce anche a riparare le mucose della vescica parzialmente rovinata dalle continue cistiti. Infatti l'epitelio delle pareti è composto anche da mannosio di cui l'e. coli si nutre. Assumendolo andiamo a rimpiazzare quel componente di cui la nostra vescica è oramai sprovvista.

- Non acidificate! Al contrario di tutto ci che vi hanno detto finora rendete le urine alcaline (non acide). L'acidità potrebbe sembrare che vi faccia bene subito, ma gli e. coli (responsabili del 90% delle cistiti) a lungo andare vi rovina la vescica distruggendo il primo strato epiteliale. Usate bicarbonato di sodio per alcalinizzare (nell'Ausilium è già contenuto bicarbonato a questo scopo). Sapete qual'è la prima cosa che viene ordinato dagli urologi alle pazienti con cistite interstiziale? Viene ordinato di togliere dalla dieta tutto ci che è acido e viene somminisrtrato bicarbonato! Strano vero? Prima l'urologo ci prescrive mirtillo, acidif, uticran, vitamina C per acidificare e poi sempre l'urologo ci toglie tutto ci che acidifica quando ormai la vescica è distrutta! Purtroppo solo gli urologi che si occupano di interstiziale sono i più aggiornati in campo di cistite e prevenzione. Tutti gli altri seguono i vecchi protocolli standard. Col bicarbonato passa anche la candida che gli antibiotici continui ci hanno fatto venire.

- Antibiotici: Monuril, tavanic. unidrox, furadantin, ciproxin e chi più ne ha più ne metta non sono caramelle e ci creano danni impensabili. Prenderli per curare ogni cistite o come prevenzione è come darsi una pugnalata in zona pelvica! Innanzitutto creiamo resistenze e dopo qualche mese di utilizzo i nostri batteri si creano il loro bello scudo contro l'antibiotico x. Pertanto dovremo passare a quello y. Ma dopo qualche anno avremo perso anche l'efficacia di quello Z! Ci annientano le difese immunitarie sia sistemiche, che vescicali creando un circolo vizioso: cistite-antibiotico-immunodepr essione-cistite-antibiotico-.. . Per non parlare della candida! L'antibiotico ammazza tutti i batteri, buoni e cattivi indistintamente. Quelli buoni servono per tenere a bada i microrganismi patogeni. Nel momento in cui vengono ammazzati tutti, la candida (che è un fungo e quindi non viene debellato dall'antibiotico) è libera di moltiplicarsi e diffondersi a piede libero venendo meno l'azione dei batteri buoni antagonisti. La candidosi a sua volta crea un infezione costante dei genitali, terreno fertile per nuove cistiti. E riecco quindi un'altro circolo vizioso: cistite-antibiotico-candida-ci stite-... Evitate gli antibiotici più che potete! Vi distruggono. Io ho impiegato un anno per rimediare ai danni delle terapie antibiotiche protratte per 4 anni (poi vi racconto la mia storia).

-La mia storia: nel 2002 comincio a soffrire di cistite. Una al mese per 4 anni!! Un inferno! Esami effettuati: urinocolture, esami urine, cistografia minzionale, cistoscopia, ecografie, esame urodinamico, ecc. Terapie farmacologiche inutili: Monuril, Neofuradantin, Urotractin, Ciproxin, Unidrox, gse (semi pompelmo), uva ursina, tisane di piante varie, uticran, mirtillo, acidif, Cystoman, omeopatia, dieta, ecc. Terapie fisiche: dilatazioni uretrali, ginnastica vescicale, elettrostimolazione del nervo pudendo, biofeed-back trans vaginale, psicoterapia (perchè alla fine la mia vita era distrutta). Disperata cerco soluzioni in internet quotidianamente. Mi imbatto in un forum dove pian pianino costruisco rapporti sempre più stretti con molte donne col mio stesso problema. Ci mettiamo d'accordo: perchè provare decine di prodotti sui nostri corpi? Collaboriamo e ci dividiamo in gruppi ed ogni gruppo avrebbe sperimentato un prodotto diverso per poi confrontare i risultati. Io facevo parte del gruppo che sperimentava ansiolitici e antidepressivi (uniti a psicoterapia), visto che molti urologi ci accusavano di isterismo, ansia e ipocondria perchè non tentare anche qst strada, fosse mai che avessero ragione? Io ho avuto le stesse cistiti di prima! Altri gruppi non avevano ottenuto risultati significativi: gruppo omeopatia, gruppo naturopatia, gruppo urovaxom, gruppo idrocolonterapia, gruppo fermenti e colifagina, ecc.
Un gruppo per aveva ottenuto risultati sorprendenti: il gruppo D-mannosio! Nessuna cistite e addirittura guarigione di cistite acuta senza antibiotici. Comincio anch'io ad assumerlo giugno del 2005. Nessuna cistite per 6 mesi!! Sto bene e finalmente decido che sono pronta per un figlio. A novembre resto incinta. Al terzo mese di gravidanza (21 gennaio 2006) mi torna la mia ultima cistite. L'unico antibiotico che posso prendere in gravidanza è la penicillina, ma sono allergica. Mi sveglio alle 3 di notte con dolori allucinanti. Faccio uno stick delle urine e ci sono moltissimi leucociti e nitriti (infezione evidente). Prendo subito un cucchiaino di mannosio e dopo un'ora un altro e poi parto per il pronto soccorso. Mi visitano solo alle 7 (dopo 3 ore), ma io sto molto meglio. Mi fanno uno stick delle urine e non ci sono più nitriti!! ...Santo Mannosio!! Faccio subito un esame delle urine e risultano e. coli. Dopo una settimana di SOLO mannosio rifaccio l'urinocoltura: dimezzati! Dopo un'altra settimana ancora dimezzati. Dopo 3 settimane le urine risultano perfette! Sì, il mannosio pu essere tranquillamente preso in gravidanza. Dal 21 gennaio 2006 ad oggi (quindi quasi 3 anni!) non ho più avuto nessuna cistite!

-Ausilium: Fino a pochi mesi fa il mannosio era disponibile solo in America e in Inghilterra e per acquistarlo si doveva incorrere in lenti e costosissimi problemi di sdoganamento e di ispezione sanitaria (più o meno 100 euro). Stufa di dover ricorrere all' America per avere mannosio, ho contattato vari produttori di integratori alimentari nella speranza di convincerli a produrlo in Italia. La "Deakos" , sensibile al problema descrittole, ha accettato la sfida e nel giro di pochi mesi ha confezionato un prodotto migliore dell'originale. Contiene principalmente mannosio, noni e bicarbonato di sodio. Questi i vantaggi rispetto al mannosio semplice (Mannomax o Waterfall):
Il noni (morinda citrifolia) è un tubero polinesiano che ha spiccati effetti antibatterici, antidolorifici, immunostimolanti, favorenti la cicatrizzazione, antinfiammatori.
E' un prodotto italiano e quindi rispetta tutte le norme sanitarie che la legislazione italiana impone.
Non c'è più bisogno di tempi di attesa per averlo a casa, ma basta andare in farmacia.
Niente più costi di sdoganamento e di ispezione sanitaria.
Contiene bicarbonato di sodio nella dose terapeutica per togliere acidità alle urine e rendere il mannosio più efficace senza rischi di eccedere con l' alcalinizzazione.
C'è un numero verde a cui far riferimento e dove il Dr De Angelis è sempre disponibile a rispondere a qualsiasi dubbio e qualsiasi domanda (anche non riguardante il loro prodotto). Insomma, un riferimento italiano di notevole aiuto per noi.
Chi l'ha provato ha avuto risultati ancora maggiori rispetto al mannosio semplice.

E' già disponibile in farmacia al costo di 22,80 euro alla scatola, ma si pu anche acquistare direttamente dalla ditta che lo produce al costo molto più basso di 9,60 euro o al nr verde 800 944 350 o via e-mail :info@deakos.it

Il dosaggio è di 3 bustine/die la prima settimana a stomaco vuoto (bere un bicchierone d'acqua dopo un'ora dall'assunzione). La seconda settimana passare a 2 bustine/die e quella successiva 1 sola bustina al giorno (alla sera prima di dormire). Poi continuare in base ai sintomi e comunque mantenere una bustina dopo i rapporti sessuali come prevenzione.

-Perchè i medici non hanno mai prescritto mannosio, ma continuano a prescrivere antibiotici ed acidificanti? Per spiegare questo devo fare una piccola denuncia ed illustrare come funziona il mondo farmaceutico e sanitario. Solitamente chi organizza i corsi di aggiornamento sono le ditte farmaceutiche. Tali ditte lavorano con la chimica e non con la natura. Quindi i loro prodotti ed i loro studi riguardano: antibiotici, antinfiammatori, ecc. Inoltre sono molto potenti e ricche. Talmente ricche che possono permettersi di regalare viaggi, preziosi gadgets e similari ai medici per incentivare la vendita del loro prodotto. Le ditte più piccole (quelle degli integratori naturali come la Deakos) invece non si possono permettere queste "bustarelle" (concedetemi il termine) e soccombono alla potenza delle grandi aziende. Inoltre la maggior parte dei corsi di aggiornamento degli urologi riguardano le tecniche chirurgiche per gli interventi sulla prostata, sulla vescica, sui reni, ecc. Figuriamoci a chi interessa un aggiornamento su una "banalissima" cistite!

Io sono infermiera professionale ed ho assistito spesso a questo tipo di "adescamento". Quando lavoravo in sala operatoria i rappresentanti ci offrivano cene di natale, cuffiette ipercolorate, creme cosmetiche per il viso, doposole, calendari lussuosissimi ed enormi, ecc. E noi eravamo "solo" infermiere che non avevano voce in capitolo sulle decisioni d'acquisto. Non immagino neanche pensare cosa veniva offerto ai chirurghi!!
L'interesse delle case farmaceutiche per quanto riguarda le cistiti sono gli antibiotici. Ma avete idea di che guadagno procura loro la nostra patologia? Soldi a palate perchè innanzi tutto non funziona e quindi abbiamo continue recidive (quindi continuo bisogno di antibiotici); ce lo prescrivono come terapia a lungo termine per 6 mesi; ci crea resistenze e quindi siamo obbligate a cambiare spesso antibiotico dando ancora lavoro alle industrie farmaceutiche, che cercano di sviluppare antibiotici sempre nuovi che annientino le resistenze batteriche (creandone di nuove) e ci offre continuo lavoro ai loro dipendenti. E questa sapete come si chiama? Ricerca scientifica! Già perchè la ricerca in campo sanitario oramai viene effettuata solo privatamente dalle industrie farmaceutiche, che, giustamente, rincorrono solo i loro obiettivi economici.
Ma intanto noi siamo forse guarite riempendoci dei loro dannosissimi antibiotici? No, non mi risulta! E questo è il loro interesse principale: la recidiva e la cronicità delle patologie per loro rappresenta un guadagno sicuro e costante. Perchè dovrebbero far sapere ai medici che esiste un prodotto in grado di far guarire dalla cistite togliendo loro una enorme fonte di guadagno? La cistite femminile è frequentissima, basti vedere le statistiche dei vari forum che parlano dell'argomento.Sono numeri impressionanti. Un esempio? Su forumsalute il thread "tumore alla prostata" (patologia altrettanto frequente) è stato letto 2441 volte; l'argomento "cistite non ne posso più" 369880 volte!!!!
Quindi per quanto riguarda la cistite i medici (di base ed urologi) restano ancorati ai vecchi e superati protocolli terapeutici. Stà a noi pazienti, una volta guariti dalla cistite prenderci l'impegno di ricontattare tutti gli urologi a cui ci siamo rivolti ed informarli di ci che ci ha fatto guarire. E' ovvio che se è solo una persona a riferire tale miracolo, l'urologo non presterà nessuna attenzione a quanto riferito (noi non siamo rappresentanti farmaceutici, non abbiamo esperienza medica e non abbiamo nulla da offrire in cambio di un numero consistente di prescrizioni!). Ma se arriva anche un secondo ed un terzo ed ancora un quarto paziente a comunicare l'avvenuta guarigione tramite mannosio, allora comincerà a crederci e a prescriverlo. Io mi sto impegnando in questo affinchè la mia sofferenza passata possa essere utile a tante donne che ancora convivono con la disperazione che la cistite provoca. Una volta guariti non chiudete le porte del vostro passato, ma lasciate che altre disperate vi ci possano entrare. Aiutatemi ed aiutatele!!
Mentre scrivo e mi affanno ad informare quante più donne possibili mi chiedo se ne valga la pena, ma mi rispondo subito dicendomi che se con i miei interventi riuscir a far guarire anche un'altra sola persona che mi darà retta, allora sarà valsa sicuramente la pena. I ringraziamenti arrivati da coloro che hanno avuto fiducia in me mi hanno ampiamente ricompensata degli sforzi fatti. Pensavo anche di scrivere un libro sulla mia vita cistitica e su tutto ci che ho imparato da questa esperienza. Un libro da lasciare nelle sale d'attesa dei medici di base, negli ospedali, ecc. Ma la domanda mi si ripresenta: "Ho una famiglia, ho un lavoro, ho tanti impegni, sono finalmente felice. Ma chi me lo fa fare?". Avrei bisogno di stimoli ed incentivi. Non chiedo viaggi e gadjets cosmetici. Chiedo solo un semplice: "Fallo! Ne abbiamo bisogno!"
Buona guarigione.
Rosanna
(per chi ne avesse bisogno: 333-2495776)
Ultima modifica: 20/03/2012 21:03 da .
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Hall, Francesca, acqua

Re: Ausilium-mannosio per cistite 13/03/2012 15:28 #5568

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Ausilium-mannosio per cistite 13/03/2012 21:42 #5594

  • acqua
  • Offline
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 120
  • Ringraziamenti ricevuti 48
avevo trovato anch'io esattamente agli stessi link le info su cistiti e candidosi.
Una mia amica ne soffre da tempo.
Le ho spiegato che è una cosa seria, che non deve trascurarla, lei mi ha detto che la dottoressa alla quale si era e si è rivolta le ha dato la stessa medicina, ma non so quale è, le chiederò il nome (non lo ricordava).
Ma, le ho anche consigliato di fare dei lavaggi interni con il bicarbonato di sodio (Simoncini's style) e di farli per oltre un mese, per cercare di ottimizzare la cura.
Scriverò qui il nome della medicina che dice che le aveva "funzionato".
E nel frattempo le stampo il tutto. Grazie!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Ausilium-mannosio per cistite 05/12/2012 13:08 #15834

  • neve
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
che bello leggere queste notizie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.187 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA