Benvenuto, Ospite
In questa area del forum potrete trovare le ricerche scientifiche inerenti alle vitamine ed ai minerali.
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier

Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 25/01/2013 19:13 #17364

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Lettera in cui il dott. Roudier spiega il suo vaccino, questo medico, immunologo 87enne lavora ora a S.Marino


Miei Cari Colleghi,


Il trattamento immuno-modulatore é stato utilizzato in primo luogo nei reumatismi infiammatori post-streptococchi, una quarantina d'anni fa.
Con l'evoluzione delle conoscenze biologiche, le indicazioni si sono ampliate, e si estendono oggi all'insieme delle malattie auto-immuni.
Questo trattamento mira a proteggere i marcatori H.L.A. del malato, contro degli eventuali errori di riconoscenza del "me" ( se stessi ) , da parte delle cellule immuno-competenti.
Questo è il caso tipo di un sistema automatico che "devia", e non adempie più il programma per il quale è stato concepito. Ciò vuol dire che esso non dispone di un sotto-programma adeguato alla situazione che deve affrontare :
Si tratta, in generale, dell'incontro di un micro-organismo patogeno, portatore di un antigene mimetico, di uno dei marcatori definendo il "me" (marcatore H.L.A.).

La concezione attuale del modo di trasmissione dell'informazione, nel caso di una immuno-modulazione terapeutica, per trattare una malattia auto-immune, è il seguente :

1 Le immuno-globuline sono portatrici dell'informazione che permette la loro auto-regolazione. Questo spiega il loro tasso costante in uno stesso paziente, malgrado gli incontri microbici, batteriologici o virali ripetuti ogni giorno.

1 E' possibile utilizzare le immuno-globuline del rapporto per modulare la risposta immunitaria. (Confrontare l'articolo di Srini Kaveri in " Journal of Clinical Investigation" febbraio 1996. pag.865-869 :
"Antibodies to a Conserved Region of HLA Class I Molecules, Capable of Modulating CD8T Cell-Mediated Function, are present in Pooled Normal Immuno-globulin for Thérapeutic Use". INSERM Unità 430. Ospedale Broussais.75.014. PARIS).

E' necessario conoscere il gruppo HLA classi 1 e 2 per comprendere il meccanismo dell'errore di riconoscimento del "me".
Così le più grandi patologie infiammatorie reumatiche sono il fatto di pazienti HLA DR 4. Il marcatore HLA DR 4 comporta 12 sotto-gruppi, dei quali molti, del fatto della sequenza QKRAA, sono chimicamente apparentati a degli antigeni di capside del Cito-megalo-virus, e del virus di Epstein-Barr. Questi sono DR B1* 04.01; BR B1* 04.04; DR B1* 04.05 e DR B1* 04.08.
Il marcatore H.L.A. DR 1 ha gli stessi caratteri antigenici di uno dei sottogruppi di DR 4 portatori della sequenza QKRAA.
L'HLA DR 7 é imitato da un antigene di capside comune a tutti gli epatovirus.
L'HLA DR 2 e i suoi sottogruppi DR 15 e DR 16 sono imitati da un antigene di capside del virus varicella-zona.
Questo è uno dei grandi meccanismi della patologia infiammatoria.
Le spondiliti sono spesso HLA B27. Questo marcatore dell'uomo è imitato da una serie di batteri. Chlamydia Trachomatis; Yersinia Enterocolitica; Salmonella Typhi murium.
Il B35 è imitato da un antigene membranoso comune a tutta la numerosa famiglia degli streptococchi.

Ben inteso io non domando, e non utilizzo i risultati del gruppo HLA, che per la diagnostica e il trattamento delle affezioni auto-immuni.
Il trattamento immunologico permette di controllare circa il 90% delle spondilartriti, e dal 60 al 70 % delle artriti. I suoi migliori risultati sono tuttavia ottenuti nel trattamento delle arteriti, (tutte le forme), dove non esiste ad oggi alcun fallimento conosciuto. Tali risultati nella patologia arteriale mi han portato a cercare di migliorare l'ossigenazione cerebrale dei pazienti colpiti dalla malattia dell'Alzheimer. Noto spesso una stabilizzazione dei disordini neurologici.
Certe endocrinopatie: diabete giovanile insulino-dipendente, tiroiditi, sono talvolta in grado di essere così trattate.
Le rectocoliti, e illeiti di Crohn danno spesso dei buoni risultati.
Infine, ultime in data, le sclerosi a placche HLADR 2, DR 15 e DR 16 sono notevolmente controllate tramite l'innumo-modulazione.

Il trattamento immunologico delle artriti è incompatibile con gli immuno-soppressori, e i corticoidi a lungo decorso. Viceversa esso è perfettamente compatibile con l'Apranax o l'Aspirina.
Dal punto di vista farmacologico, gli allergeni utilizzati sono di altissima diluizione di Polygamma, o di Sandoglobuline nel Solvente per Allergeni Pasteur, o Lavoisier. Io preferisco d'altra parte parlare di solvente "attivato", perché non utilizzo che delle diluizioni molto superiori alla dodicesima diluizione centesimale, che corrisponde in numero d'Avogadro.
Di fatto non c'è molecola reale dell'anticorpo "informatore" nell'allergene utilizzato. (Il termine Polygamma che compare sulla domanda di intesa preliminare indica semplicemente l'origine dell'informazione utilizzata per indurre la tolleranza immunitaria della sequenza QKRAA).

Questo permette di conservare l'essenziale della risposta immunitaria, la tolleranza indotta tramite il trattamento, nel caso di un paziente HLA DR4 , limitandosi al piccolo peptide QKRAA, che costituisce la somiglianza antigenica tra l'ospite e il virus.

Vi segnalo un'indicazione di questo metodo, in una "situazione di disperazione". Un certo numero di malattie genetiche, sono delle malattie immuno-genetiche, ciò vuol dire che la mutazione in causa realizza la semplice permutazione il semplice scambio di un aminoacido su una proteina.
La proteina mutata è funzionale tanto quanto la proteina originale. Ma essa non è conforme allo schema memorizzato dal sistema immunitario. Una volta che la proteina mutata è localizzata, il sistema immunitario applica il sotto-programma di rigetto dei tessuti estranei…e ciò fin quando il malato ne muore !

Possiamo utilizzare le tecniche anti-rigetto preconizzate cioè raccomandate nelle malattie auto-immuni, per proteggere le proteine mutate, minacciate di distruzione dal fatto dell'errore di riconoscimento del "me".

Delle affezioni come la Malattia di Friedreich ( frataxine), di Charcot-Marie-Tooth, certe retiniti pigmentarie, la Miotonia di Thomsen, certe miopatie (distrofina per la malattia di Duchenne), e le muco-viscidosi ( proteine C.F.T.R), si lasciano così stabilizzare.

Per ciò che riguarda la PCR, l'utilizzo dell'immuno-modulazione dà dei risultati accettabili. Essa non necessita che di due intradermiche a settimana. Ciò riduce il costo sociale del trattamento di colui che fa uso delle due iniezioni settimanali.
La durata di un tale trattamento dipende dalla gravità del meccanismo in causa. Essa è al minimo di 18 mesi.
Generalmente l'utilizzo della immuno-modulazione, fino a quando è possibile, conduce a delle economie importanti in rapporto al trattamento medicamentoso corrispondente.

Dal punto di vista legale, vi rinvio

2 alla decisione definitiva resa dalla camera disciplinare del Consiglio Regionale Rhône-Alpes dell'Ordine dei Medici (17 Maggio 1992),
3 alla decisione resa il 28 Settembre 1994 dalla Sezione delle Assicurazioni Sociali dello stesso Consiglio,
4 alla decisione definitiva resa l'8 Aprile 1995 dalla camera disciplinare del Consiglio Regionale Rhône-Alpes dell'Ordine dei Medici,
5 alla decisione della Sezione delle Assicurazioni Sociali del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Medici, resa il 10 Dicembre 1997, sui ricorsi in appello del CPCAM di Lione e Saint-Etienne.


Vi prego di gradire i miei saluti più sentiti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 25/01/2013 20:10 #17368

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
qui indirizzo e numero di telefono, chi fosse interessato chieda di Elena che è la segretaria di Roudier

S.H. Health Service – Poliambulatorio Medico Privato a San Marino - Via Dei Paceri 86/A, 47891 Falciano, Repubblica di San Marino
Tel. 0549.909299 - Fax 0549.909299 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - C.O.E. SM04367
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: elena

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 27/01/2013 14:36 #17418

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
patologie trattate - pathologies traitées
Con il metodo del Dottor Roudier si trattano molte patologie fra le quali: poliartrite reumatoide, sclerosi multipla, spondiloartrite anchilosante, sclerosi laterale amiotrofica, Malattia di Still, diabete giovanile insulino dipendente, fibromialgia, artrite reumatoide, uveite, retinite pigmentosa, sclerodermia, psoriasi, sarcoidosi, lupus, malattia di Crhon (....) e altre malattie meno comuni, per maggiori informazioni contattare la segreteria.
Avec la méthode du Docteur Roudier on traite de nombreuses maladies notamment: polyarthrite rhumatoïde, sclérose en plaques (SEP), spondylarthrite ankylosante, sclérose latérale amyotrophique (SLA), Maladie de Still, diabète insulino-dépendant juvénile, fibromyalgie, arthrite rhumatoïde, uvéite, rètinite pigmentaire, sclérodermie, psoriasis, sarcoidose, lupus, maladie de Crhon (....) et d'autres maladies moins communes, pour plus d'information contacter le secrétariat.
dr-roudier.blogspot.it/2012/01/patologie...logies-traitees.html
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 27/01/2013 14:43 #17421

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ho cominciato la serie di cinque inizienioni del vaccino proprio ieri per la mia autoimmune, anche se l'integrazione ha giovato tanto penso che il vaccino farà la differenza.
Il dr.Roudier è un immunologo ricercatore che ha curato negli anni migliaia di persone col risultato che la sua ricerca pare non sia stata convalidata dalle varie commissioni per cui gli era stato priobito in Francia la somministrazione ai pazienti. All'età di 85 anni è dovuto fuggire a S. Marino per poter continuare a curare le persone. La prima sèerimentazione la fece su di sè più di 50 anni fa, avendo egli una artrire autoimmune, le sue mani sono ancora oggi salde e perfette, il suo spirito lucido.
Gli effetti delle cinque somminstrazioni si vedono nel tempo.Il vaccino poi è da ripetere ogni sei mesi .
Io sono molto molto fiduciosa, anche perchè ho parlato al telefono con persone che hanno fatto la cura con esiti a dir poco prodigiosi.
Un grazie a questo scienziato.
Ultima modifica: 27/01/2013 14:44 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: yagoo40, Francesca, elena

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 27/01/2013 15:57 #17423

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Ogni malattia autoimmune è connessa con altrettanti diversi microorganismi patogeni, che ne sono la causa di innesco.

Fare un vaccino significa inibire la crescita di qualcuno dei microorganismi patogeni, ma sarà impossibile fermarli tutti, bisognerebbe fare tanti vaccini.

Pertanto, l'uso dei vaccini nelle malattie autoimmuni darà solo qualche risultato limitato.

Non è questa la strada per colpire tali malattie alla radice.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 27/01/2013 16:25 #17425

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Non hai capito Francois, il senso della cura di Roudier non è quello di inibire nessuna crescita di nessun microrganismo patogeno, il prodotto studiato da lui va a proteggere l' HLA ingannando in un certo senso il sistema di difesa che non si rivolge più contro il sè, e che viene orientato verso un enzima che è presente nel siero iniettato in altissime diluizioni omepotatiche e trasportato da una immunoglobulina.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 27/01/2013 16:34 #17428

  • francois
  • Offline
  • Bannato
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 296
Ma tutto ha origine dalle attività dei patogeni.

Quello che tu descvrivi è un percorso intermedio che non garantisce risultati, anche se qualche risultato è stato raggiunto.

Se non si ferma l'attività patogena dall'origine, non c'è alcuna garanzia del risultato positivo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 27/01/2013 18:59 #17432

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
ti trovo sempre un pò polemico Francois, i risultati positivi ci sono e sono tanti, prima di tutti c'è quello che lui ha avuto su di sè.
Il problema che lui ha individuato sta nel fatto che alcuni patogeni hanno una tipizzazione genomica identica a quella dell'individuo, cosìcchè il sistema di difesa immunitario mentre combatte gli invasori combatte contemporaneamente se stesso, nel mio caso ad esempio dalle mie analisi del genoma risultano due marker identici a quelli dell'ebstain virus e a quellli di un complesso di epatopatogeni.
E' evidente che distogliere il sistema di difesa da combattere quelli consente e sè stesso consente una ripresa generale dell'organismo.
Ultima modifica: 27/01/2013 19:00 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 28/01/2013 10:45 #17437

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
qui le analisi che Roudier richiede:
"Estrazione di tipizzazione genomica HLA completo con determinazione dei marker di classe I (A,B,C) e II (DR,DQ)
Nel caso si mostrasse l'esistenza del marker HLA DRB1*04 detreminarne i sottogruppi."

Queste analisi sono mutuabili si fanno presso ospedale S.Orsola Bologna o Milano S. Raffaele ma credo anche presso altri ospedali, di sicuro anche a Roma.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 05/02/2013 23:23 #17599

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Due righe dal dr. Roudier:
In un recente numero del settimanale francese Le Point, un giornalista definiva le malattie autoimmuni come la conseguenza di una follia del Sistema Immunitario. Ciò impone una riflessione. Il Sistema Immunitario ha il compito di difendere l'organismo contro gli aggressori esterni , batterici, parassitari o virali, ed anche contro le trasformazioni tumorali che ci minacciano dall'interno. Questo significa che i compiti del Sistema Immunitario sono complessi e che molteplici errori possono condizionare le sue funzioni.
Il medico che si occupa di immuno-patologia avrà cura di evitare la confusione tra i potenziali aggressori e i tessuti del "self" esposti a questo rischio. Un meccanismo (che ricorda il sistema "friend or foe" del riconoscimento di aerei, amici-nemici) quello dei markers HLA, ha il compito di ridurre questo pericolo. Malauguratamente i tumori (nemici interni), che esprimono gli antigeni HLA che definiscono il "self" sfuggono al controllo del Sistema Immunitario. E' uno dei problemi che presenta l'immunologia dei tumori.
Torniamo agli aggressori batterici e virali. Apparentemente non è possibile far confusione con il "self" ( i markers non sono gli stessi)
Tuttavia a causa di mutazioni, capita che un virus, (quello della varicella ad esempio) comporti una rassomiglianza antigenica con un marker HLA ( DR2 o uno dei suoi due sottotipi nel nostro caso).
In caso di contagio del virus varicella-zoster in un paziente DR2, i markers HLA possono essere attaccati a livello di determinati antigeni, da anticorpi anti-varicella-zoster.
Il 70% dei casi di sclerosi multipla dipende da questo meccanismo.
Ci poniamo alcune domande:

1 Come comunicare con il Sistema Immunitario, questo computer ancestrale, il solo che possa modificare la sua stessa programmazione per adattarla ai problemi attuali?

2 Possiamo fornirgli le informazioni necessarie per facilitare l'elaborazione di un nuovo sottoprogramma, capace di farsi carico di tale o talatro aspetto della patologia, ancora inacceessibile?
Spetta a noi dimostrare che ne siamo capaci.
Ultima modifica: 05/02/2013 23:24 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 06/02/2013 09:03 #17601

  • alex86
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1191
  • Ringraziamenti ricevuti 177
Clara ha scritto:
1 Come comunicare con il Sistema Immunitario, questo computer ancestrale, il solo che possa modificare la sua stessa programmazione per adattarla ai problemi attuali?

2 Possiamo fornirgli le informazioni necessarie per facilitare l'elaborazione di un nuovo sottoprogramma, capace di farsi carico di tale o talatro aspetto della patologia, ancora inacceessibile?
Spetta a noi dimostrare che ne siamo capaci.

e' un tema interessante quanto complesso, le pat. autoimmuni sono oggetto di varie tesi a volte fantasiose... rimane che spesso sono difficili da curare anche con terapie alternative...
pare che tra le tesi piu' accreditate.. ci sia appunto l'instaurarsi di un battero (es. Dott. Fiore..ecc...)
oppure una elevata esposizione a metalli tossici (chelante, integrazione, ecc...)
oppure glutine e dieta errata ( Mozzi e D'adamo....)
oppure solito la CARNE E IL LATTE!!! ( altri...)

trovare della realta' qui in mezzo è arduda va da se' che alcuni sostengono di essere migliorati (guariti!?!?)
con ognuna di questi, ma altri di non aver avuto benefici significativi... quindi ci ritroviamo in una bella selva oscura come spesso accade :angry:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 06/02/2013 11:38 #17602

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
beh io sto sperimentando questo siero di Roudier, per ora ho fatto due volte l'iniziezione, occorrono almeno altre tre volte o più per stabilizzarsi.
Posso dire di sentire degli effetti che sconvolgono il mio corpo, e pensare che si tratta di una super diluizione omeopatica. Vi racconterò...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: alex86

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 05/03/2013 16:14 #18256

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
utilizzo questo topic per lasciare qualche info sugli effetti del vaccino di Roudier su di me, sono alla settima iniezione, dico solo questo, in questi ultimi quattro giorni mi sono "dimenticata completamente" di prendere un quasiasi integratore e rimedio omeopatico fitoterapico dalla rifornita farmacia che ho in casa, è la prima volta che mi succede una cosa del genere dopo quasi due anni.
Ultima modifica: 05/03/2013 16:15 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Francesca, elena, Annina

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 28/03/2013 14:37 #18926

  • CMN
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Deus laudetur
  • Messaggi: 703
  • Ringraziamenti ricevuti 516
Ho 1 domanda: chi prepara e commercializza questi sieri di Roudier?
Rudy - I care
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 28/03/2013 15:01 #18927

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Li fa preparare lui e non sono comerciallizati.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 30/04/2013 00:23 #19682

  • Luceblu
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Ciao sono arrivata al forum grazie a questo topic sul dott. Roudier...se le cure che sto facendo adesso per l'artrite psoriasica non dovessero funzionare :( vorrei tanto provare anche questa strada.

come ti stai trovando Clara? grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 30/04/2013 09:34 #19688

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ciao Luceblu, ben arrivata sul forum, la mia cura sta proseguendo, c'è stato un momento in cui la diluizione trovata che aveva sortito inizialmente buoni effetti, si era poi mostrata non più così efficace, ed è una cosa di routine che spesso accade, ora sto facendo una diluizione ancora più alta e questa dovrebbe essere quella giusta da tenere.
Vedo tanti miglioramenti su tanti aspetti, e come dicevo sopra ho smesso di prendere tutti quegli integratori e rimedi che mi hanno accompagnato per due anni, ora prendo solo un multivitaminico-minerale, due grammi di C con bicarbonato di potassio, e ogni tanto ripeto una scatola di Serplus che è una vera panacea per l'intestino e non solo.
Ultima modifica: 30/04/2013 09:36 da Clara.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 30/04/2013 10:38 #19696

  • Mario
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 278
  • Ringraziamenti ricevuti 256
Ciao Luce,
se una persona come Clara che in prima persona ha provato su di se il Vaccino di Roudier, sicuramente ti ha messo sulla strada giusta, non emetto nessun giudizio poichè non conosco il vaccino e su quello che non ho studiato e che non fa parte della mia professione non mi pronuncio.Posso solo dirti che con la medicina fisiologica di regolazione,omotossicologia e omeopatia si può fare molto, questo tipo di medicine alternative o naturali sono il mio pane giornaliero e sono migliaia i pazienti che ho visto e che vedo tutti i giorni. Se in caso dovessi pensare di orientarti verso questo tipo di medicina sono a tua disposizione per suggerimenti....Ti auguro di guarire presto.
Mario.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 30/04/2013 14:25 #19712

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
RETINITE PIGMENTOSA trattata da Roudier

RIFLESSIONI SUL TRATTAMENTO DELLA RETINITE PIGMENTOSA


“ Sono venuto da lei per un reumatismo al ginocchio, mentre la mia Retinite Pigmentosa è seguita da uno specialista”. Così iniziò la prima visita di un paziente che entrò nel mio studio sostenuto da un ragazzino e da un bastone.
Il suo gruppo HLA comportava un Marker B35, il reumatismo era iniziato in seguito ad una serie di infezioni dentarie , e malgrado la rimozione delle infezioni ai denti , l’artrite post-streptococco continuava a progredire.
Qualche settimana d’immuno-protezione dei markers HLA permisero di ridurre i problemi reumatici , quindi potei dare al paziente il necessario per proseguire, a casa sua, il trattamento per circa otto/dieci mesi.
E dimenticavo questo incontro…….
Una telefonata mi ricordò questo caso:
Un collega oculista aveva rivisto il paziente affetto da retinite pigmentosa.
Aveva constatato che l’acuità visiva del paziente non era cambiata dall’esame precedente.
Questo lo stupiva, dato che il deterioramento della vista era stato fino ad allora piuttosto rapido.
Il mio collega mi chiese quindi ( dato che fra un esame e l’altro io avevo rivisto il paziente) se il trattamento del reumatismo poteva migliorare anche la retinite.
Non me lo sarei mai immaginato!

La Retinite Pigmentosa è una malattia famigliare, genetica, ereditaria; mi sembrava legata ad una mutazione del genoma, e il mio trattamento d’immuno-protezione dei Markers HLA, era incapace di riparare una deterioramento del DNA cromosomico.
Ciononostante, per prudenza, rinnovai il trattamento per altri sei mesi al paziente e gli chiesi degli esami supplementari.
Gli esami delle Sottopopolazioni Linfocitarie mostravano un sistema immunitario aggressivo, con un rapporto T8 Citotossici/ T8 Inibitori e T4 Helpers/ T4 Inducers molto superiore alla noma.

Da qualche anno avevo un altro giovane paziente affetto da Retinite Pigmentosa, la sua acuità visiva declinava malgrado fosse seguito da uno specialista. (fino ad allora si rivolgeva a me solo per delle ricette di certe vitamine).
Lo contattai e gli proposi la stessa esperienza della protezione dei markers HLA, per sei mesi e con due esami oftalmici, all’inizio e alla fine del semestre . Gli chiesi anche gli esami delle Sottopopolazioni Linfocitarie.
Il risultato mi mise in un bell’imbarazzo.
1. Il sistema immunitario era nuovamente molto aggressivo.
2. Il secondo esame oftalmico mostrava che l’acuità visiva era rimasta costante fra i due esami specialistici.
E dato che i problemi non arrivano mai da soli, un paziente, con una Miotonia di Steinert, mi chiese consiglio.
Gli proposi timidamente la mia immuno-modulazione. Dalle prime iniezioni la stanchezza regredì . Continuò il trattamento a casa e lo rinnovai ogni sei mesi. (l’ultimo rinnovo risale a qualche giorno fa ed il risultato continua ad essere entusiasmante).
Il problema di una terapia efficace ed inspiegabile mi accompagna da una ventina d’anni.
Attualmente ho una quindicina di pazienti affetti da Retinite Pigmentosa che sono stabili.
Tutti hanno la stessa iperattività immunitaria.

Ciò mi porta alla seguente interpretazione:
Se la mutazione originale provoca un'alterazione che non influisce sulla parte del genoma che codifica l'attività biologica della molecola, ma solo la parte attiva di questo ambiente, la molecola in questione, pur conservando la sua attività biologica, può cambiare aspetto.
E' possibile che questo cambiamento del contesto del sito attivo porti il sistema immunitario a non riconoscere la molecola mutata come parte del "se stesso biologico".
Questo potrebbe essere all’origine dell’ iperattività immunitaria rilevata.
Ed è facile porre rimedio a questa situazione.
E’ quello che ingenuamente mi pare di avere fatto.
Dr Robert Roudier, Maggio 2012
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 03/05/2013 13:50 #19747

  • Luceblu
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Clara sono molto contenta che questo metodo ti stia dando risultati...lo sto valutando come ipotesi di cura anche per me.

Non capisco però cosa accadrà poi quando il dott. Roudier non li farà più questi vaccini...a chi lascia la sua eredità e sapere?

un'altro dubbio è...se la diagnosi non è certa come fa a trovare il vaccino giusto? solo dalle analisi che fa effettuare?

a presto. :)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 03/05/2013 15:25 #19751

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
C'è sua figlia con lui, è lei che prenderà in mano tutto continuando l'opera del padre.
Il siero dipende dalle analisi che si portano, la cosa che invece va trovata pian piano è il dosaggio ideale per ciascuno, per questo occorrono diverse volte, e questa è laparte più brigosa, io sono dovuta anadare a S.Marino ben 12 volte.
Ma a volte sono sufficienti solo 5 incontri. Dipende.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 08/05/2013 13:20 #19823

  • Luceblu
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 8
grazie per le informazioni Clara...intanto ho avuto le info anche dalla segreteria...penso che confrontarci fra noi anche su questo sia importante, ho chiesto anche come il dott. procede nel caso in cui ci siano dubbi sulla diagnosi...
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 22/05/2013 15:51 #20087

  • Stefano59
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
Ciao, io vado domani a San Marino !!! Tu hai avuto miglioramenti da questa terapia ??
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 22/05/2013 17:50 #20092

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ciao Stefano, si si ho avuto enormi miglioramenti, non prendo quasi più nessun integratore, tu per cosa vai?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: Luceblu

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 22/05/2013 20:45 #20098

  • Stefano59
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
Io ho artrite psoriasica da cinque anni ma da due ho smesso di assumere reumaflex ed ho intrapreso la dieta ipotossica del dr Seignalet......francese pure lui !!! La situazione al momento è stabile ma sono curioso di provare anche questa terapia.....ciao ciao
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 29/05/2013 14:54 #20309

  • Stefano59
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
Sabato prox vado a fare la seconda punturina..per oa nulla di fatto se non un parziale peggioramento !!!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 29/05/2013 15:16 #20311

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
è normale Stefano che ci siano questi peggioramenti, è un segno intanto dell'attività del rimedio, poi ci vorrà pazienza per arrivare a trovare il giusto dosaggio
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 31/05/2013 17:34 #20386

  • Luceblu
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Stefano59 ha scritto:
Io ho artrite psoriasica da cinque anni ma da due ho smesso di assumere reumaflex ed ho intrapreso la dieta ipotossica del dr Seignalet......francese pure lui !!! La situazione al momento è stabile ma sono curioso di provare anche questa terapia.....ciao ciao


anch'io ho questo problema di salute ...senza reumaflex stai bene comunque vero? spero di si :(

la dieta che stai facendo l'avevo letta nel libro della dieta anti dolore ma c'è anche il testo integrale...hai notato benefici da questa dieta?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 31/05/2013 17:36 #20387

  • Luceblu
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Clara ha scritto:
è normale Stefano che ci siano questi peggioramenti, è un segno intanto dell'attività del rimedio, poi ci vorrà pazienza per arrivare a trovare il giusto dosaggio

ciao Clara ;) anche tu inizialmente hai sentito qualche peggioramento? quanto sono durati? spero siano cose lievi...vorrei provare anch'io con le globuline...mi spaventa un pò l'aspetto logistico visto che andare a san marino ora per me è un guaio...

eventualmente per chi abita distante so che è possibile stare lì per un mesetto e fare la cura intensiva...ne hai sentito parlare?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Vaccino per le malattie autoimmuni, dr. Roudier 31/05/2013 17:45 #20389

  • Clara
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2975
  • Ringraziamenti ricevuti 1672
Ciao cara, si anche per me è stato così le prime volte c'era un lieve peggioramento ma non pensare a niente di eclatante, senti qualcosa che si sta muovendo che risponde, non so come funziona per quelli che abitano distante, ho sempre visto un sacco di francesi lì che probabilmente si fermano lì, c'è una signora che è venuta dal sud-america persino...senti dalla segretaria
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.244 secondi

Salute Natura  Benessere
 

Realizzato un nuovo accordo commerciale! Sconto del 5% su centinaia di prodotti riservato ai foristi ADS. CLICCA per il codice PROMO.

 

arcobalenoErboristeria Arcobaleno

Sconto per lo shopping online. Solo gli iscritti al portale "Alleanza della Salute Forum di Medicina Ortomolecolare" potranno avvalersi di tale sconto che vale l' 8%. CLICCA